Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il messaggio di Dani Alves a Bartomeu nel 2019: “Mettiamo da parte l’orgoglio, voglio tornare a casa!”

BARCELONA, SPAIN - APRIL 18:  Dani Alves of Juventus speaks to the media during the Juventus press conference at the Camp Nou on April 18, 2017 in Barcelona, Spain.  (Photo by David Ramos/Getty Images)

Quando se n'è andato dopo il secondo Triplete, Dani Alves ha accusato proprio quello che all'epoca era il numero uno di non avere a cuore il club. E di recente ha spiegato che con lui ancora in sella, non sarebbe mai tornato. Eppure...

Redazione Il Posticipo

Dopo anni di assenza dal Camp Nou, con 38 primavere sulle spalle, Dani Alves è tornato a Barcellona. Il terzino brasiliano, che per inciso è anche il calciatore più vincente di tutti i tempi, ha accettato un ingaggio simbolico per aiutare il club del suo cuore, devastato dai problemi economici e dall'addio di Leo Messi. Per lui, riabbracciare i colori blaugrana è stato un sogno, anche perchè ora non deve più guardare in faccia la persona che ha sempre accusato per il suo primo addio alla Catalogna, l'ex presidente Bartomeu. Quando se n'è andato dopo il secondo Triplete, Dani Alves ha accusato proprio quello che all'epoca era il numero uno di non avere a cuore il club.

DOPO ANFIELD - Conti alla mano e visto tutto quello che è successo dopo, va a finire che aveva ragione il brasiliano. Che di recente ha anche spiegato che con Bartomeu alla presidenza non avrebbe mai più messo piede al Camp Nou. Eppure, per amore del Barcellona, avrebbe anche seppellito l'ascia di guerra con il vecchio nemico. Lo dimostrano alcune conversazioni Whatsapp tra Dani Alves e Bartomeu, fatte filtrare dal giornalista di Culemanía Víctor Malo, che seguono di qualche giorno il 4-0 ad Anfield costato al Barça la finale di Champions League della stagione 2018/19. In quei giorni il verdeoro è andato a bussare alla porta del suo presidente, spiegando di essere pronto a tornare.

I MESSAGGI - "Signor presidente, come sta? Voglio tornare a casa e giocare il mondiale 2022 da calciatore del Barça. Lasciamo da parte l'orgoglio, abbiamo bisogno l'uno dell'altro!". Decisamente una proposta di pace, che dal canto suo Bartomeu sembra anche accettare. "Ehi Dani! Non ci sono problemi, ma lo staff tecnico deve essere d'accordo. Hai parlato con Abidal? Un grande abbraccio. Barto". Alla fine però non se n'è fatto più nulla. E lo stesso Dani Alves, che quindi viene accusato di aver mentito sull'impossibilità di tornare con Bartomeu al comando, si è...giustificato al riguardo su Twitter: "Per tutti quelli che amano il Barcellona, ognuno fa quello che sente di dover fare. Ma la vita sa quello che ognuno di noi merita". Avrà voluto dire che doveva espiare ancora un po' il suo addio...o che Bartomeu si è meritato tutto quello che è successo dopo quel messaggio?