Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il Liverpool accusato di bullismo nei confronti di Duncan, il cugino di Gerrard nel mirino della Fiorentina: “Gli stanno rovinando la vita”

Il caso Duncan sta creando parecchie frizioni al Liverpool. Il giovane calciatore vuole lasciare i Reds, che hanno rfiutato alcune offerte per lui, tra cui quella della Fiorentina. E ora il suo agente accusa di bullismo il club in un comunicato...

Redazione Il Posticipo

Il caso Duncan sta creando parecchie frizioni al Liverpool. Il giovane calciatore vuole lasciare i Reds, che hanno ricevuto alcune offerte per lui, tra cui quella della Fiorentina. Ma i Reds non le hanno ritenute consone e non vogliono cedere il giovane attaccante. E ora il suo agente accusa di bullismo il club in un comunicato ufficiale pubblicato su Twitter. Ma come mai tanto rumore per un calciatore non molto conosciuto. Perchè Bobby Duncan ha un cugino...abbastanza celebre: Steven Gerrard. Il che ha portato anche la leggenda del Liverpool Jamie Carragher a dire la sua al riguardo.

OFFERTE - Saif Rubie, l'agente, ha attaccato i Reds nel suo post. "Qualche mese fa ci siamo riuniti con la dirigenza e abbiamo stabilito che Bobby non era felice a Liverpool. E il club ci ha invitato a portare offerte per lui. Ma per un calciatore che non ha mai giocato in prima squadra era difficile trovare offerte di acquisto, quindi abbiamo portato dei club che volevano prenderlo in prestito per un anno e che lo avrebbero riscattato per 1,5 milioni, una buona cifra per un giocatore che non arriverà mai in prima squadra e che vuole andarsene". Ma queste offerte non hanno convinto il club e il muro contro muro ha portato Duncan a saltare il match dell'under 23 dei Reds contro il Southampton.

BULLISMO - "Bobby non ha giocato perchè ha sofferto di problemi psicologici a causa dello stress. Gli hanno detto che può andarsene, ma poi lo costringono a restare. La dirigenza ha reso chiaro che lo punirà facendolo rimanere a Liverpool fino a gennaio e forse anche di più, per impartirgli una lezione. Un comportamento che cozza con la storia del Liverpool e con quella di Steven Gerrard, suo cugino. È triste che un club come il Liverpool possa tranquillamente bullizzare un ragazzo così giovane e rovinargli la vita". E qui entra in scena Carragher, che risponde anche lui via Twitter, dando all'agente di Duncan...del pagliaccio con una emoticon abbastanza chiara. "Conosco bene Bobby e la sua famiglia, è giovane e a quell'età si vuole tutto e subito. Ha già giocato in prima squadra durante la preparazione e dovrebbe cercare di migliorare in questa stagione e magari fare panchina in coppa di Lega. Questo è il consiglio che dovresti dargli...". E il muro contro muro continua...