Il guru della tattica Wilson boccia il sogno di Pep: “Riunire Messi e Guardiola non migliorerebbe il City…”

Il celebre giornalista e scrittore inglese Jonathan Wilson spiega perché Lionel Messi non renderebbe il Manchester City una squadra migliore: da quando la Pulce e Guardiola hanno scritto la storia, il calcio è assai cambiato…

di Redazione Il Posticipo

Lionel Messi vuole andarsene dal Barça e appena la notizia si è diffusa, tutti hanno pensato immediatamente ad avvicinarlo al Manchester City. Ovvio, con Guardiola si sono resi protagonisti di imprese incredibili. Tuttavia, il trasferimento non è così scontato: secondo la Liga c’è una clausola da pagare e bisogna vedere quanto il suo arrivo possa far bene al City. E secondo il celebre giornalista e scrittore inglese Jonathan Wilson, la riunione di Pep Guardiola e Lionel Messi non renderebbe il Manchester City una squadra migliore.

MASCELLA DI VETRO – Wilson è considerato un guru nell’ambito del giornalismo sportivo e, dall’alto della sua conoscenza tattica, sostiene sulle pagine del Telegraph che Leo Messi e Pep Guardiola non renderebbero il City più forte. Bello che tutti abbiano pensato a riunirli, fa pensare a un ideale di calcio ancorato a un certo tipo di romanticismo: “L’allenatore-genio che ha cambiato il modo di giocare a calcio e il calciatore-genio con i piedi al fulmicotone e il cervello straordinario, una collaborazione che ha creato probabilmente la miglior squadra di calcio che sia mai esistita”. Sì ma in questo caso si parlava del Barcellona del 2009. Sono passati 11 anni da allora: i due sono cambiati e il calcio stesso lo è.

IL CALCIO – Chiaramente, il calcio di Guardiola tutto possesso, tocchi e fantasia è stato messo in crisi dal calcio del dinamismo e del pressing finalizzato a rubare palla in attacco. E la conferma della possibile sopravvenuta incompatibilità dei due geni potrebbe essere stata quella della Final Eight di Lisbona: il calcio di Messi umiliato dal Bayern, il City eliminato dal Lione. Il tutto nel giro di 24 ore. Il giornalista premette quanto Messi sia fantastico con tutti i suoi numeri ma sottolinea come l’argentino sbilanci una fascia e un giocatore che corre così poco per tornare in difesa… potrebbe non valere tutti quei soldi. Messi recupera in media meno di un pallone a partita. Secondo Wilson il City non può permettersi di togliere spazio a giocatori come Sterling, Bernardo Silva e Mahrez che si muovono tra l’1,4 e l’1,8 palloni recuperati. E soprattutto, piuttosto che spendere per l’attacco, al City andrebbe rivista la retroguardia, considerando che ultimamente Guardiola ha giocato spesso con…i mediani al centro della difesa. Dunque, una soluzione affascinante, ma tatticamente rischiosa…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy