Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il grande ritorno: Dani Alves verso il Barcellona, a breve l’incontro con i rappresentanti blaugrana

YOKOHAMA, JAPAN - AUGUST 07: Gold medalist Dani Alves #13 of Team Brazil celebrates with their gold medal during the Men's Football Competition Medal Ceremony on day fifteen of the Tokyo 2020 Olympic Games at International Stadium Yokohama on August 07, 2021 in Yokohama, Kanagawa, Japan. (Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

Quello di Xavi come allenatore rischia di non essere l'unico grande ritorno a Barcellona. Nei prossimi giorni infatti alla Ciutat Esportiva potrebbe fare di nuovo capolino una faccia parecchio conosciuta e soprattutto vincente: quella di Dani Alves.

Redazione Il Posticipo

Quello di Xavi come allenatore rischia di non essere l'unico grande ritorno a Barcellona. Nei prossimi giorni infatti alla Ciutat Esportiva potrebbe fare di nuovo capolino una faccia parecchio conosciuta e soprattutto vincente: quella di Dani Alves. Il brasiliano, che pure ha giocato con altre grandi squadre come la Juventus o il Paris Saint-Germain, non ha mai nascosto l'amore che prova per il club blaugrana e negli ultimi anni ha lanciato messaggi sempre abbastanza chiari: se il Barça ha bisogno di lui, l'unica cosa che devono fare dalla Catalogna è alzare il telefono. E da quanto spiega UOL dal Brasile, è esattamente quello che è accaduto. Dunque, Dani Alves si siederà con i rappresentanti del club a breve.

TERZINO DESTRO - A parte tutte le questioni di cuore, è evidente che il verdeoro, nonostante un'età abbastanza avanzata, potrebbe essere utile. Il club catalano ritiene infatti che la posizione di terzino destro vada rinforzata. Del resto, in quella zona di campo c'è il solo Sergino Dest, con la possibilità di adattare il tuttofare Sergi Roberto nel caso lo statunitense non sia disponibile. Ecco perchè la voglia di tornare al Camp Nou di Dani Alves è assai ben accetta. Il brasiliano sarebbe la riserva perfetta del giovane terzino e garantirebbe a una squadra che ha perso la maggior parte dei suoi senatori (e, mai dimenticarlo, addirittura Leo Messi) quel tocco di esperienza che per Xavi potrebbe segnare la differenza tra un'esperienza trionfale e un flop clamoroso.

AIUTARE - E proprio il ritorno dell'ex regista del Barça di Guardiola sembra la tessera che ha scatenato il domino. Fino a qualche giorno fa, l'idea di Dani Alves, che si è svincolato dal San Paolo a settembre per problemi di pagamenti, era quella di rimanere in Brasile. E la Fluminense si era fatta avanti, offrendogli un contratto. Ma la possibilità di rimettere piede a Barcellona e di aiutare un vecchio amico come Xavi sembra aver fatto cambiare opinione al verdeoro, che quando si tratta di dare una mano al suo vecchio club non si tira mai indietro. Del resto, Laporta l'ha detto poco tempo fa: "Dani sta aiutando il Barça in molti modi, si è anche offerto a livello sportivo". E adesso che la vecchia guardia si va ricomponendo, gli ostacoli al grande ritorno sono sempre meno...