Il grande cuore di Ancelotti: chiama un tifoso in isolamento. “Ne usciremo insieme”

Il grande cuore di Ancelotti: chiama un tifoso in isolamento. “Ne usciremo insieme”

“L’Everton è una grande famiglia” pensieri e parole di qualche settimana fa di Carlo Ancelotti , pronunciate evidentemente non a caso.

di Redazione Il Posticipo

“L’Everton è una grande famiglia” pensieri e parole di qualche settimana fa di Carlo Ancelotti , pronunciate evidentemente non a caso. L’ex tecnico del Napoli, infatti, come riportato dal sito ufficiale dell’Everton, si è reso protagonista di un gesto di straordinaria umanità: ha fatto una telefonata personale a un tifoso in isolamento, nell’ambito della campagna Blue Family del Club.

MARK – Ancelotti, compone il numero di un 52enne di nome Mark. Un poliziotto che non vive un momento felicissimo. Gli è stata diagnosticata una malattia e, per motivi precauzionali, si trova in isolamento per prevenire il contagio da Covid -19. Il tono, dall’altro capo della cornetta, è visibilmente emozionato. L’uomo appare evidentemente sbalordito nello scoprire di essere in contatto con il manager di Everton. Ancelotti gli ha chiesto come può essere d’aiuto per lui e la moglie e i loro quattro figli costretti a vivere un periodo incredibilmente stimolante e incerto. Ha anche inutilmente chiesto di chiamarlo “Carlo”, senza successo.

CONVERSAZIONE – Si parla di calcio ma non solo: lo sfortunato tifoso, costretto sulla sedia a rotella, parla anche di come trascorre le giornate. Anche se inevitabilmente, l’argomento principale è l’Everton. Mark ricorda nitidamente la sua notte più bella. Pochi dubbi: la vittoria di Rotterdam, quando l’Everton 35 anni fa, alzò al cielo la Coppa delle Coppe (3-1 al Rapid Vienna). In territorio inglese, invece, si è concentrato sulla finale di Wembley quando un gol di Rideout permise alla su squadra del cuore di vincere la finale di FA CUP contro lo United nel 1995. Il sogno è di tornare presto nella sua “seconda casa”, allo stadio. Appuntamento al Goodison Park, quando sarà anche possibile abbracciarsi. “Ne usciremo insieme”. Parola di Carlo Ancelotti.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy