Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

I ricordi di Giggs: “A 18 anni ho chiesto la macchina aziendale a Ferguson, ma mi ha preso a parolacce…”

I ricordi di Giggs: “A 18 anni ho chiesto la macchina aziendale a Ferguson, ma mi ha preso a parolacce…” - immagine 1
Giggs e Ferguson hanno condiviso 25 anni allo United, in cui il gallese si è beccato anche lui la sua bella dose di...asciugacapelli. A partire da quello ricevuto quando aveva appena diciott'anni...

Redazione Il Posticipo

Chiedere a Sir Alex Ferguson chi è stato il miglior calciatore che abbia mai allenato rischia di trasformarsi in un torto a qualcuno anche se, al netto delle sfuriate che gli ha riservato, Sir Alex risponderebbe che il migliore è stato Ryan Giggs. I due hanno condiviso 25 anni allo United, in cui il gallese si è trasformato da promettente ragazzino in un veterano capace di vincere tutto. Come tutti, però, come confessato qualche tempo fa al Manchester United Podcast, si è beccato anche lui la sua bella dose di... asciugacapelli. A partire da quello ricevuto a diciott'anni...

MACCHINA

Tutta colpa di Bryan Robson, all'epoca capitano dei Red Devils, che decide di divertirsi a spese del giovanissimo compagno di squadra. Giggs racconta l'aneddoto. "Avevo giocato 20, 25 partite. Robson non mi aveva mai preso in giro e non mi aveva mai fatto scherzi, quindi mi fidavo di lui. E gli ho detto che tutti quanti avevano una macchina  aziendale. Credo che all'epoca fossero delle Passat e delle Audi. E lui mi ha risposto, di vero andare a dirlo al boss. Specificando di aver giocato 25 partite". Quindi l'ingenuo Giggs si presenta nell'ufficio di Ferguson. "Mister senta, ho giocato 25 partite, ormai penso di far parte della prima squadra. Posso avere un'auto aziendale?".

I ricordi di Giggs: “A 18 anni ho chiesto la macchina aziendale a Ferguson, ma mi ha preso a parolacce…”- immagine 2

BICICLETTA

Pessima idea, perché lo scozzese non è certo celebre per concedere privilegi. Figurarsi a dei calciatori giovanissimi. "Mentre glielo chiedevo ho visto la sua faccia cambiare espressione. E non appena ho pronunciato la parola auto aziendale è diventato paonazzo e ha cominciato a prendermi a parolacce specificando che non avrei avuto neanche una bicicletta aziendale. E mi ha invitato a uscire fuori dal suo ufficio, prima che lo facesse lui in malo modo. Non appena ho aperto la porta, c'era metà della prima squadra nel corridoio. Erano lì ad origliare, perché sapevano benissimo come avrebbe reagito Ferguson. E ho imparato una lezione". Anzi, due. La prima è mai fare richieste esagerate a Sir Alex. E la seconda...è mai fidarsi dei compagni di squadra.