Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il futuro di Zizou…è nella calza della Befana: il 6 gennaio Deschamps e la federazione decidono che si fa!

Il futuro di Zizou…è nella calza della Befana: il 6 gennaio Deschamps e la federazione decidono che si fa! - immagine 1
Come andrà la Befana di Zinedine Zidane? Difficile a dirsi, perchè se l'allenatore francese troverà nella sua calza una nuova panchina o se dovrà andarsela a cercare altrove, lo deciderà qualcun altro. Chi? Didier Deschamps e la Federazione...

Redazione Il Posticipo

Il 6 gennaio, il giorno della Befana. Quello in cui ai bambini che sono stati buoni vengono portati tanti dolci, mentre chi si è comportato male vede la sua calzetta riempirsi di carbone. Come andrà la Befana di Zinedine Zidane? Difficile a dirsi, perchè non è che Zizou dopo aver lasciato per la seconda volta il Real Madrid abbia fatto qualcosa per cui essere giudicato in campo. Dunque, se l'allenatore francese troverà nella sua calza una nuova panchina o se dovrà andarsela a cercare altrove, lo deciderà qualcun altro. Chi? Didier Deschamps e la Federazione Francese, che come spiega AS si incontreranno proprio il 6 gennaio per decidere quale sarà il futuro dei Galletti.

Prolungamento che sembra scontato

—  

In teoria, non ci sarebbe molto di cui discutere. Secondo L'Equipe, il CT vuole continuare e in base agli accordi presi prima del mondiale la cosa non è neanche qualcosa di cui parlare troppo. Il presidente federale Le Great ha parlato del futuro della nazionale poco prima che iniziasse la Coppa del Mondo e aveva posto degli obiettivi ben precisi "Siamo d'accordo di incontrarci con Deschamps subito dopo i Mondiali. Se arriviamo alle semifinali, sarà una sua scelta. Se si sente motivato ad andare avanti non ci sarà neanche una discussione al riguardo, perchè se lo sarà guadagnato". Dunque, in teoria, si va avanti con Deschamps.

...ma fino al 2026!

—  

Che però non vorrebbe prolungare fino al 2024, bensì fino al prossimo mondiale, quello del 2026 in Messico, Canada e Stati Uniti. E qui sì che ci sarà da parlare, perchè la decisione è troppo pesante per far sì che ci sia un ok immediato. E nel frattempo, qualcuno aspetta. Chi? Ovviamente Zidane. Che secondo la testata transalpina non vede l'ora di mettersi sulla panchina dei Bleus, che dopo tre Champions League consecutive con il Real Madrid è l'unico...passo avanti in carriera possibile. Ma tutto dipenderà dalle pretese del suo ex compagno di squadra ai tempi della Juventus, nonchè suo ex capitano nel vittorioso Mondiale 1998. Se la federazione accetterà la volontà di Deschamps, Zizou dovrà mettersi l'anima in pace per almeno due anni e trovarsi un club. E le offerte, questo è certo, non gli mancheranno mica... Anzi, magari saranno già...nella calza della Befana!