Il flop…del flop: Abel Xavier lascia la panchina del Mozambico

Il flop…del flop: Abel Xavier lascia la panchina del Mozambico

In Italia viene ricordato per la capigliatura molto particolare e per un doppio flop, con le maglie del Bari e della Roma. Ma Abel Xavier, fino a poche ore fa, era il commissario tecnico del Mozambico. Ora però l’ex difensore ha rassegnato le dimissioni, visti i pessimi risultati ottenuti.

di Redazione Il Posticipo

In Italia viene ricordato per la capigliatura molto particolare e per un doppio flop, con le maglie del Bari e della Roma. Ma in fondo Abel Xavier, ex difensore portoghese nato in Mozambico, è un po’ un’icona del calcio a cavallo dei due millenni. Ha raccolto venti presenze (con due reti) nella nazionale del suo Paese e ha giocato con squadre importanti come il Benfica, il PSV, il Liverpool, vincendo anche qualche trofeo. E poi, quando la sua testa platinata ha smesso di inseguire gli avversari su e giù per il campo, il lusitano ha deciso di sedersi in panchina.

UN ONORE – Anche lì, risultati non proprio indimenticabili, se si esclude (in negativo) la pessima idea di passare dalla guida dell’Olhanense a quella della Farense, due squadre con una profonda rivalità. Ma dal 2016, Abel Xavier ha trovato la panchina a cui non poteva davvero rinunciare: quella del suo Mozambico. Peccato che, come ha spiegato attraverso il suo profilo personale di Facebook, l’ex difensore di Bari e Roma abbia appena rassegnato le dimissioni alla federcalcio del paese africano. “Questa mattina mi sono riunito con la federazione calcistica del Mozambico e ho preso questa decisione. Spiegherò i miei motivi in una conferenza stampa. È stato un onore”.

FALLIMENTO? – Una scelta non del tutto inaspettata, dopo che la nazionale isolana ha fallito, con il portoghese alla guida, la qualificazione alle ultime due edizioni della Coppa d’Africa. Non che i suoi predecessori abbiano fatto meglio, visto che l’ultima partecipazione risale al 2010 e che su venti volte che il Mozambico ha provato a qualificarsi, l’impresa è riuscita solo quattro volte. Intanto però Abel Xavier si è comunque dimesso. E ora il tentativo di prendere parte all’edizione 2021, passando in un gruppo di qualificazione che comprende anche Capo Verde, Camerun e Ruanda, toccherà a qualcun altro…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy