Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il dramma di Scaloni: i suoi genitori stanno male e si commuove in conferenza

BUENOS AIRES, ARGENTINA - OCTOBER 14: Lionel Scaloni head coach of Argentina gestures during a match between Argentina and Peru as part of South American Qualifiers for Qatar 2022 at Estadio Monumental Antonio Vespucio Liberti on October 14, 2021 in Buenos Aires, Argentina. (Photo by Marcelo Endelli/Getty Images)

Esaurito l'aspetto tecnico, il CT ha aperto il proprio cuore a chi gli ha chiesto della sua situazione familiare.

Redazione Il Posticipo

Scaloni, come consuetudine, si è presentato davanti a taccuini e telecamere prima della sfida sentitissima fra Argentina e Uruguay. E dopo aver riposto alle domande su tattica e tecnica, si è sciolto in un momento di intensa commozione pensando ai suoi genitori. Il CT, come riportato da TycSports, non è riuscito a trattenere le lacrime.

CALCIO - Scaloni aveva iniziato a parlare di calcio. Ha espresso solidarietà ad Aguero, parlato delle condizioni di Messi indicando in Dybala il possibile sostituto. Quindi ha spiegato quali fossero le difficoltà insite nel match. "Al di là del giocatore, Aguero è un ragazzo che apprezziamo molto. Siamo tristi, non vorremmo che qualcosa del genere accadesse mai e gli inviamo il nostro pieno sostegno. Speriamo possa tornare con noi il prima possibile. Messi sta bene, sta compiendo tanti progressi e sta crescendo di condizione.  In linea di massima è disponibile, se sta bene sapete cosa penso. La convivenza con Leo, che vuole sempre giocare è facile, perché anche io voglio che giochi sempre. Dybala può essere il suo sostituto. Ci aspetta comunque una partita difficile: l'Uruguay gioca in casa e ha bisogno di punte".

LACRIME - Esaurito l'aspetto tecnico, il CT ha aperto il proprio cuore a chi gli ha chiesto della sua situazione familiare senza riuscire a trattenere le lacrime. "La situazione sta migliorando. È la vita stessa che è così, speriamo che escano presto da questa situazione e non voglio parlare molto di questo". I genitori di Scaloni come ricostruito dal portale sudamericano, attraversano un periodo complicato da diversi mesi. Nello scorso ottobre Scaloni aveva espresso la sua voglia di tornare a casa. "La prima cosa che voglio fare è tornare dalla mia famiglia che non vedo da molto tempo. Non stanno vivendo una bella situazione".  Qualche mese prima ha dedicato il trionfo della coppa alla madre. che "aveva vissuto attimi molto delicati. Qualche tempo fa mio padre ha avuto un ictus. Dopo aver giocato la partita contro il Brasile in Arabia, ho aperto una videochiamata con mio padre, mi sembrava strano. Parlava in modo strano. Più tardi mi hanno detto quello che aveva avuto".