Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il dramma di David Brooks: ha il linfoma di Hodgkin

BOURNEMOUTH, ENGLAND - SEPTEMBER 15: David Brooks of AFC Bournemouth scores his sides twelfth penalty in the shootout during the Carabao Cup Second Round match between AFC Bournemouth and Crystal Palace at Vitality Stadium on September 15, 2020 in Bournemouth, England. (Photo by Neil Hall - Pool/Getty Images)

Il calciatore del Bournemouth e del Galles, ha condiviso sui social network le sue condizioni di salute.

Redazione Il Posticipo

Il dramma di David Brooks. Il 24enne calciatore del Bournemouth e della nazionale gallese ha scoperto di avere un tumore. La partita più difficile della sua vita deve giocarla contro un linfoma di Hodgkin al secondo stadio. Si tratta di un tumore a livello linfatico scoperto durante le analisi con la sua nazionale.

MESSAGGIO - Come consuetudine nel calcio 2.0, il ragazzo ha affidato le proprie sensazioni ai social. E ha postato sul proprio profilo Instagram un messaggio che probabilmente non avrebbe mai pensato di scrivere. Brooks ha spiegato come ha scoperto della sua malattia e ha invitato tutti all'ottimismo. La sua lotta è appena cominciata, ma la partita può essere vinta.

"Questo è un messaggio davvero molto difficile da scrivere per me. Mi hanno diagnosticato un linfoma di Hodgkin al secondo stadio. Inizierò un ciclo di trattamento la prossima settimana. Anche se è stato uno shock per me e per la mia famiglia, la prognosi è positiva e sono fiducioso che mi riprenderò completamente e tornerò presto in campo".

MEDICI - Nella sfortuna, il ragazzo ha avuto perlomeno la possibilità di individuare il nemico. E in tal senso ha voluto ringraziare tutto lo staff medico e sanitario che lo ha supportato anche dal punto di vista morale. "Vorrei mostrare il mio apprezzamento per tutti i medici, gli infermieri e il personale che ho incontrato, per la loro professionalità, calore e comprensione. E voglio ringraziare anche la Federazione del Galles perché senza la rapida diagnosi dello staff medico non saremmo riusciti a rilevare la malattia".

SOSTEGNO - Il profilo del ragazzo è strapieno di messaggi di incoraggiamento. Il percorso è duro ma Brooks potrà contare sull'apporto e il sostegno di tutti. Chiede discrezione. Sarà lui stesso ad aggiornare della sua situazione. "Ringrazio anche il Bournemouth per tutto il supporto nel corso della scorsa settimana. Apprezzo l'attenzione che ci sarà o potrà essere da parte dei media, ma vorrei chiedere che nei prossimi mesi sia rispettata la mia privacy.  Condividerò i miei progressi nel momento in cui sarò in grado di farlo. Non vedo l'ora di rivedervi tutti presto e di praticare lo sport che amo".