Il dito misterioso di Mourinho: cosa c’è dietro a quel gesto?

Alla fine della partita con il Valencia, lo Special One ha mostrato ripetutamente il mignolo della mano sinistra. Perchè? Il motivo resta un mistero. Ma naturalmente, qualcuno ha già provato a capire cosa c’è dietro.

di Redazione Il Posticipo

Alla fine della partita con il Valencia, le telecamere hanno ovviamente indugiato su Josè Mourinho. Un altro match senza vittoria e, nonostante il secondo posto nel girone di Champions, l’impressione che la fine del suo rapporto con il Manchester United sia prossima. Ma chi ha assistito al match dalla TV si sarà accorto che mentre veniva inquadrato, il portoghese ha fatto un gesto alla telecamera. Nulla di troppo lampante, ma allo stesso tempo troppo evidentente per non essere notato. Lo Special One ha mostrato ripetutamente il mignolo della mano sinistra. Perchè? Il motivo resta un mistero. Ma naturalmente, qualcuno ha già provato a capire cosa c’è dietro.

SCHOLES? – Neanche a dirlo, la teoria più in voga, da quel che riporta il Sun, riguarda lo scontro mediatico con Paul Scholes. L’ex centrocampista dello United si è detto sorpreso che Mou sia ancora l’allenatore dei Red Devils, il che di certo non lo ha iscritto dalla parte dei buoni nel personale diario del portoghese. Che potrebbe essersi preso una rivincita proprio con quel dito mignolo. A cosa si potrebbe riferire? Beh, a un incidente…a luci rosse che ha coinvolto Scholes quando ancora giocava con lo United. Durante una partita, i pantaloncini dell’inglese si erano infatti un po’ spostati, lasciando intravedere qualcosa che sarebbe dovuto rimanere nascosto. Per la gioia di Mou, che secondo questa teoria avrebbe avuto buon gioco di burlarsi…delle dimensioni del suo nuovo “nemico”.

ALTRE TEORIE – Ma non mancano altre interpretazioni. Il portoghese è abituato a fare cenni per festeggiare i trofei vinti (come il 3 fatto con le dita alla terza Premier vinta), ma stavolta avrebbe voluto segnalare il numero di partite mancanti prima dell’esonero. Cioè una, quella contro il Newcastle di Benitez. O, in una teoria abbastanza bislacca, Mou avrebbe finalmente mostrato il suo volto di mente criminale, con ovvi paragoni con celebri personaggi cinematografici, da Ditocorto di Game of Thrones al Dottor Male di Austin Powers. Tutte interpretazioni abbastanza sconnesse, che solamente lo stesso Special One potrebbe confermare o smentire. Ma, in ogni caso, il risultato che voleva è stato probabilmente ottenuto. Solo Mourinho può far parlare di un gesto più che di un possibile esonero!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy