calcio

Il dentista…più caro del mondo: l’ex CT dell’Islanda va ad allenare in Qatar!

Neanche sei mesi fa, Heimir Hallgrímsson, l'artefice del miracolo della terra dei geyser, ha deciso di dimettersi dalla guida della nazionale islandese. Ma è già ora di lasciar perdere il trapano e tornare a...operare su un campo da calcio. Ma...

Redazione Il Posticipo

Neanche sei mesi fa, Heimir Hallgrímsson, l'artefice del miracolo della terra dei geyser, ha deciso di dimettersi dalla guida della nazionale islandese. Il tecnico che ha portato la piccola isola del Nord prima a battagliare con i colossi continentali (infliggendo all'Inghilterra il corrispettivo della...Corea) e poi addirittura al mondiale, a pareggiare con Messi e compagni, ha lasciato la squadra che ha contribuito a fare grande. Senza di lui, il vulcano sembra spento e l'Islanda non ha più mostrato il sacro fuoco che la rendeva così speciale. È quindi ora di lasciar perdere il trapano e tornare a...operare su un campo da calcio?

FARE I MIRACOLI - Evidentemente sì. Ma, com'è che si dice, la carriera si paga. E se fino a due anni fa Heimir Hallgrímsson era solo il pittoresco dentista che guida una nazionale di dopolavoristi, la magia dell'Islanda non è certo svanita nel nulla. Ora l'ex CT degli scandinavi è un allenatore in grado di fare i miracoli, lo certificano non uno, bensì due grandi tornei internazionali. L'Islanda ha dimostrato che Hallgrímsson sa costruire una squadra e che sa anche come mantenerla a un certo livello. E quindi le offerte che arrivano sono decisamente allettanti. Come quella che, da quanto riporta la BILD, porta i petroldollari del Qatar. Non la nazionale, che al momento è affidata alle cure dello spagnolo Félix Sánchez Bas.

AL-ARABI - Hallgrímsson allenerà infatti l'Al-Arabi, la squadra più sostenuta del paese e quella che ha ospitato, seppure a fine carriera, nomi prestigiosi del calcio mondiale come Stefan Effenberg, Gabriel Omar Batistuta e...Taribo West. Una mossa, quella del Qatar, che ha un doppio fine, come commentano dall'Islanda. Intanto...una nordica ventata potrebbe svegliare il club, che è a metà classifica in un torneo non esattamente complicatissimo. E poi la crescita dell'Al-Arabi potrebbe portare alla creazione di un vero e proprio blocco ben radicato per la nazionale, in vista del Mondiale casalingo del 2022. I dettagli del contratto non sono ancora stati svelati, ma conoscendo il Qatar, sorprenderebbe se l'ingaggio non fosse in linea con quello di giocatori o allenatori di livello internazionale. Quanto basta per rendere Hallgrímsson...il dentista più pagato del mondo!