Il cuore d’oro di Salah, salva un senzatetto da alcuni ragazzi: “Un vero eroe, pensavo di avere le allucinazioni”

David Craig, un senzatetto cinquantenne stava avendo qualche problema con dei ragazzi. Almeno, finchè non è arrivato il suo supereroe: Mo Salah. Che si è di nuovo dimostrato un essere umano davvero straordinario.

di Redazione Il Posticipo

In campo lo definiscono un egoista, con la sua voglia di segnare sempre e comunque che spesso gli ha causato frizioni con i compagni di squadra. Ma nella vita privata Momo Salah è tutt’altro tipo di persona. Gli aneddoti che lo riguardano, mai raccontati da lui stesso per una timidezza fuori dal comune, raccontano di un ragazzo che non ha mai dimenticato le sue umili origini e che appena può fa qualsiasi cosa per migliorare la vita altrui. E dopo l’ormai leggendaria storia del ladro beccato a rubare a casa di suo padre, a cui il numero 11 del Liverpool ha trovato un lavoro e cambiato l’esistenza, arriva un altro episodio particolare.

SALAH – A raccontarlo al Sun è David Craig, un senzatetto cinquantenne che stava avendo qualche problema con dei ragazzi. Almeno, finchè non è arrivato il suo supereroe: Mo Salah. Le videocamere di sicurezza di una stazione di servizio dalle parti di Anfield hanno ripreso una scena che non si vede tutti i giorni. “Salah ha visto che c’erano un paio di ragazzi che mi stavano dando fastidio. Mi prendevano in giro, mi chiedevano perchè stessi lì a mendicare e mi dicevano di trovarmi un lavoro. Lui li ha sentiti e ha detto loro ‘potrebbe succedere la stessa cosa a voi tra qualche anno’. E ho capito che non stavo avendo una allucinazione solo quando Salah si è avvicinato e mi ha dato 100 sterline. Una vera leggenda”.

EROE – Il signor Craig, spiega il Sun, ha cinquant’anni e da circa sei vive alla giornata dalle parti di Anfield dopo dei dissapori con la sua famiglia. E probabilmente non si sarebbe mai aspettato che uno dei calciatori più celebri del pianeta potesse intervenire per aiutarlo, tanto più che in situazioni simili in passato erano pochi quelli che lo hanno fatto. Ma Salah…non è uno qualsiasi. “Ero più che felice. Momo è stato straordinario tanto quanto lo e sul campo da gioco per il Liverpool. Io sono un suo tifoso ma adesso ai miei occhi è un eroe anche nella vita reale. E vorrei tanto ringraziarlo”. Ma conoscendo Momo, la gioia di una persona meno fortunata basta e avanza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy