Il Covid non risparmia neanche il PSG: 400 dipendenti part-time e presto i negoziati con i calciatori…

Il calcio francese sta sprofondando giorno dopo giorno nella crisi del Covid-19 . E nessuno sfugge all’impatto economico della pandemia.

di Redazione Il Posticipo

Il calcio francese sta sprofondando giorno dopo giorno nella crisi del Covid-19 . E nessuno sfugge all’impatto economico della pandemia. Nemmeno, come riporta Le Parisien, il ricco e potente PSG. Anche un club come quello della capitale francese deve fare i conti con una situazione in continuo peggioramento. Secondo le stime riportate dal quotidiano, il PSG potrebbe perdere  200 milioni di euro, a cui vanno aggiunti i 115 milioni di passivo accumulati nella stagione scorsa. A ciò si aggiungono i mancati introiti legate alle partite a porte chiuse. La crisi dei diritti televisivi ha chiuso il cerchio. E costretto il club a scelte dolorose.

400 – La situazione ha spinto i dirigenti a imporre misure drastiche per gran parte dei propri dipendenti. Secondo le informazioni di France Bleu Paris , dal 4 gennaio il club ha assegnato a 400 dipendenti un lavoro part- time. Considerando che a libro paga della società vi sono circa 700 dipendenti, è evidente che più della metà dei lavoratori rischia il posto di lavoro.  A seconda delle loro mansioni e dei servizi da cui dipendono, questi dipendenti devono interrompere il lavoro da uno a cinque giorni alla settimana. Le misure riguardano gli addetti a servizi legali, marketing e biglietteria.

SOLUZIONI – Secondo France Bleu Paris, il settore sportivo è l’unico a non essere rientrato  in queste misure, il cui obiettivo è limitare le perdite finanziarie. I leader, tuttavia, hanno già chiesto ai giocatori la disponibilità ad una riduzione dei loro stipendi. Scelta che non è sorprendente: il club aveva già messo alcuni dei suoi dipendenti in  nel marzo 2020 quando è stato decretato il primo lockdown.

FUTURO – Una scelta che fa tremare l’intero movimento calcistico francese. Se le turbolenze legate all’impatto generato dalla pandemia hanno messo in difficoltà un club come il PSG, evidentemente l’effetto domino è destinato a travolgere anche l’ambito sportivo della società meno abbienti. A Bordeaux la situazione è ancora più drammatica, visto che i girondini dovrebbero licenziare una ventina di dipendenti nelle prossime settimane.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy