Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il coro dei tifosi dell’Aston Villa per l’offerta del City a Grealish: “I 100 milioni…”

 (Photo by Marc Atkins/Getty Images)

Pare che il City abbia offerto addirittura 100 milioni di sterline per Grealish. Durante un'amichevole contro il Bristol City, i tifosi del Villa intonano un coro: "I 100 milioni potete infilarveli...".

Redazione Il Posticipo

Jack Grealish è diventato un giocatore fondamentale per l'Aston Villa e con lui la squadra è tornata competitiva  in Premier League dopo la clamorosa retrocessione di qualche anno fa. Dopo l'esplosione degli ultimi anni, il Manchester City di Guardiola lo vuole fortemente e pare che abbia offerto addirittura 100 milioni di sterline per portarselo a casa. Quanto basta per irritare i tifosi che durante un'amichevole contro il Bristol City, nonostante l'assenza del capitano, hanno intonato un nuovo coro: "I 100 milioni potete infilarveli..." esattamente dove non serve molta immaginazione per capirlo.

SUPER - L'amichevole contro il Bristol City al netto dell'ottima prestazione è stata condizionata dalle voci di mercato. E invece di cantare a sostegno dei giocatori in campo che davano una lezione di calcio agli avversari, come riporta lo Sportsmail, i tifosi cantavano "super Grealish". Si tratta di un coro ormai simile a un inno, considerando che alcune partite degli ultimi anni Grealish le ha vinte quasi da solo.

 LIVERPOOL, ENGLAND - JULY 05: Jack Grealish of Aston Villa tackles Naby Keita of Liverpool during the Premier League match between Liverpool FC and Aston Villa at Anfield on July 05, 2020 in Liverpool, England.Football Stadiums around Europe remain empty due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Carl Recine/Pool via Getty Images)

100 MILIONI - L'assenza del capitano del club dinque non è passata inosservata. È risaputo che l'Aston Villa abbia ricevuto un'offerta di 100 milioni di sterline dal Manchester City di Guardiola proprio per portarsi a casa Jack Grealish, ma... fosse per i tifosi, il tecnico farebbe meglio a girare a largo. Del resto, se i sostenitori presenti durante l'amichevole, a un certo punto, hanno preferito spendere il loro tempo per intonare un coro contro i campioni d'Inghilterra in carica piuttosto che sostenere  i propri giocatori, appare evidente che sia assolutamente inutile coprire o edulcorare il concetto. Il messaggio alla società è arrivata forte e chiaro. Resta da capire quale sia la decisione finale. E la sensazione è che qualcuno in ogni caso resterà scontento.