Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il coraggio di Denis Law: “Soffro di demenza, ma voglio affrontare la malattia sino a che sarò in grado”

MANCHESTER, ENGLAND - SEPTEMBER 22:  The United Trinity statue is seen outside the ground prior to the Premier League match between Manchester United and Wolverhampton Wanderers at Old Trafford on September 22, 2018 in Manchester, United Kingdom.  (Photo by Ross Kinnaird/Getty Images)

L'ex calciatore che con Bobby Charlton e George Best formò quello lo storico United Trinity dei Red Devils, è atteso dalla partita più difficile.

Redazione Il Posticipo

Denis Law,  simbolo della Scozia e dello United  Trinity degli anni '60, è affetto da demenza. La notizia è  riportata dalla BBC. Il centravanti, vincitore del Pallone d'Oro nel 1964, ha collezionato 55 presenze e 30 gol in nazionale. In carriera ha giocato anche in Italia, con il Torino, ma a Manchester ha scritto la storia: ha vinto la Coppa dei Campioni, due titoli inglesi e la FA Cup nei suoi 11 anni all'Old Trafford.

DURA - Law ha spiegato le sue condizioni. Le sue parole sono commoventi. "Questo viaggio non sarà facile, soprattutto per le persone che mi vogliono più bene. Mi aspetta una strada angosciante, dolorosa e in continua evoluzione, quindi chiedo comprensione e pazienza. So che il mio cervello si sta deteriorando. Sono perfettamente consapevole di cosa mi stia accadendo ed è per questo che voglio affrontare la situazione finché sono in grado, perché so bene che mi aspettano giorni in cui non sarò in grado di intendere e volere. E il solo pensiero mi angoscia".

SOSTEGNO  - L'ex calciatore che con Bobby Charlton e George Best formò lo storico United Trinity dei Red Devils, ha anche il sostegno della società, espresso in una nota. "Denis Law sarà sempre una delle più grandi leggende di questo club e tutti al Manchester United inviano il nostro affetto e i nostri migliori auguri a lui e alla sua famiglia. Sappiamo che anche i nostri tifosi in tutto il mondo lo incoraggeranno. Le sue parole sono coraggiose e meritano un enorme applauso. Continueremo a offrire tutto il supporto possibile mentre si adatta a questa difficile condizione".

FONDI - Law e la sua famiglia stanno anche raccogliendo fondi per l'Alzheimer's Society, società che offre supporto all'ex calciatore. L'amministratore delegato, Kate Lee, ritiene Law un esempio di come affrontare la malattia: "Il coraggio di Law nel farsi avanti incoraggerà molti altri a cercare l'aiuto di cui hanno bisogno". Anche  il Denis Law Legacy Trust si è detto "addolorato" dalla notizia: "La sua grinta e determinazione lo hanno portato dalle strade di Aberdeen all'apice del calcio mondiale. Tutti al Trust sanno che userà la stessa forza ora per affrontare questa malattia".