Il club dei mille milioni di euro: tre allenatori da leggenda e… un intruso

Il club dei mille milioni di euro: tre allenatori da leggenda e… un intruso

Spese record e spesso molti trofei: essere un grande allenatore significa anche saper spingere la propria squadra a intervenire sul mercato per costruire una squadra altamente competitiva. Sul podio i tre più spendaccioni portano con sé sei Champions, appena sotto c’è chi non ti aspetti…

di Redazione Il Posticipo

Tantissimi soldi: oggi il calciomercato muove cifre impensabili solamente qualche anno fa. Il passaggio di Neymar dal Psg al Barcellona per 222 milioni nell’estate 2017 ha cambiato molte cose dando la strada a trasferimenti record. A fare il mercato sono spesso le società e qualche allenatore di altissimo profilo, quelli che in fondo sono sulla cresta dell’onda da tanti anni per richieste pesanti e trofei prestigiosi conquistati. Il podio del club dei mille milioni di euro non sorprende troppo, semmai ciò che lascia sorpresi è come l’intruso rimasto fuori non sia riuscito a vincere granché.

SPECIAL ONE – Davanti a tutti c’è José Mourinho: secondo i dati raccolti dalla stampa inglese e riportati da AS, il portoghese ha speso la cifra record di 1520 milioni di euro nella campagna trasferimenti. Lo Special One ha fatto richieste vertiginose al Chelsea, al Real Madrid e al Manchester United. Il suo acquisto più costoso ad oggi è stato Paul Pogba, ma anche quelli di Luka Modrid e Didier Drogba non scherzano, sebbene si siano concretizzati molte stagioni fa.

CARLETTO – Al secondo posto c’è Carlo Ancelotti: l’italiano ha sostituito Mou sulla panchina del Real nell’estate 2013, quella del trasferimento record di Gareth Bale. Da quando ha cominciato a fare l’allenatore nel 1995, Ancelotti ha allenato i migliori club al mondo (Juventus, Milan, Chelsea, Psg, Real e Bayern Monaco) vincendo e spendendo parecchio (nel 2011 Fernando Torres è passato per 58 milioni di euro dal Liverpool al Chelsea guidato da Ancelotti).

PEP – Sul gradino più basso del podio c’è Pep Guardiola che ha pagato a peso d’oro Zlatan Ibrahimovic quando allenava il Barcellona (quasi 70 milioni all’Inter nello scambio con Samuel Eto’o), ma poi se ne è fatto ben poco. Il catalano ha speso 1168 milioni di euro tra Barcellona, ​​Bayern Monaco e Manchester City, dove ha speso tanto per rinforzare l’attacco e tantissimo per la fase difensiva, anche se non si direbbe risultati di questa stagione alla mano.

INTRUSO – Non solo allenatori fenomenali! Nel club dei mille milioni di euro c’è anche un intruso che è stato da poco esonerato: è Manuel Pellegrini, cacciato recentemente dal West Ham, ma alla guida del Real Madrid dall’estate 2009, quella in cui il presidente Florentino Perez ha fatto la rivoluzione acquistando Cristiano Ronaldo, Kaká, Karim Benzema e Xabi Alonso. Dopo il Real, Pellegrini ha guidato il Manchester City dal 2013 al 2016 quando ha lasciato la panchina per fare spazio a Guardiola. Pellegrini ha speso 1077 milioni di euro in carriera vincendo però ben poco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy