Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il City ribalta le gerarchie: da -22 a + 22 sul Liverpool in un anno

(Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

I citizens pronti a riprendersi lo scettro della Premier.

Redazione Il Posticipo

Il City vince, e non è una notizia. Il senso dell'impresa è invece racchiuso dall'aver totalmente ribaltato le distanze dal Liverpool. Lo scorso anno il City era distante 22 punti dal Liverpool. Che Guardiola la ritenga la più grande impresa da quando sieda sulla panchina dei citizens, rende il ventesimo successo consecutivo ancora più significativo. Il tecnico ritiene che la striscia, peraltro ancora aperta, di vittorie rappresenti uno dei suoi più grandi successi professionali. Le sue parole sono riprese da Sky Sports.

IMBATTIBILE - Vincente e imbattuto nelle ultime 27 partite. 24 vittorie e tre pareggi, appena otto reti subite. Un miracolo sportivo.  E un anno dopo sono i reds a -22 dai citizens. "In questo periodo, in questa epoca, con questa situazione, riuscire a infilare 20 vittorie consecutive è sicuramente uno dei più grandi traguardi mai raggiunti in carriera. Raggiungere una vittoria del genere non ci garantisce il titolo, ma aprire una striscia nel periodo più difficile della storia recente dell'Inghilterra, senza avere una settimana piena di riposo per tre o quattro mesi e giocando ogni tre giorni, dovendo anche confrontarsi con gli infortuni e la convivenza con il  Covid, è un qualcosa di straordinario".

INSOLITO - Guardiola invita a non dimenticarsi di quanto è stato realizzato dalla sua squadra. "Se dovessimo analizzare tutto ciò che siamo riusciti a realizzare sinora e racchiuderlo in una parola direi "insolito". Stiamo vivendo qualcosa di eccezionale. Di solito, nel calcio, si perde, si vince e si pareggia. Ricordo benissimo che tre anni fa abbiamo già toccato quota 100 punti e sembravamo inarrestabili, ma la scorsa stagione anche il Liverpool ci è quasi riuscito. Ciò che dà ulteriore valore alla nostra impresa è il punto di partenza. Non venivamo da una buona stagione e non siamo neanche partiti bene. Adesso però stiamo tenendo decisamente un buon passo. Sono molto sorpreso di quanto stia accadendo, nell'anno più difficile per il club e per il mondo intero. Anche il modo in cui sono maturate queste 20 vittorie, senza pubblico, è incredibile".

Potresti esserti perso