Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il Chelsea spende e spande, ma che caos con le liste UEFA: i grandi acquisti di gennaio possono restare fuori!

Il Chelsea spende e spande, ma che caos con le liste UEFA: i grandi acquisti di gennaio possono restare fuori! - immagine 1
Il Chelsea non è in una buona situazione in Premier League, ma nelle classifiche di spesa è certamente il primo club al mondo. E il problema attuale del club non sono i soldi, bensì...le liste UEFA, che stanno creando non pochi grattacapi ai...

Redazione Il Posticipo

Il Chelsea non è in una buona situazione in Premier League, ma nelle classifiche di spesa è certamente il primo club al mondo. Anzi, nella sessione di gennaio, contando gli arrivi di Mudryk, di Badiashile, ma anche del brasiliano Andrey Santos e dell'ivoriano Fofana (ed escludendo trattative in dirittura d'arrivo come quella per Madueke del PSV), i Blues hanno speso più di tutti gli altri quattro grandi campionati europei messi assieme. Molto di più. E agli arrivi a titolo definitivo si va ad aggiungere anche quello in prestito di Joao Felix, che in totale va a costare al Chelsea circa 20 milioni per qualche mese. Ma, per quanto strano possa sembrare, il problema del club non sono i soldi.

Il problema delle liste

—  

A creare parecchi grattacapi sono infatti...le liste UEFA, visto che i Blues si sono qualificati agli ottavi di finale di Champions League e ora devono mettersi di impegno per capire come far quadrare gli elenchi che vanno inviati alla federazione europea. Come spiega Mundo Deportivo, infatti, il Chelsea ha solo un posto disponibile da assegnare nella lista. I club non possono infatti inserire più di 17 calciatori non formati nel proprio vivaio (che devono essere almeno 4) e nella propria nazione (altri 4). E i londinesi hanno ben più di 17 "stranieri" dopo il mercato invernale. Dunque, se per un calciatore di quelli appena acquistati c'è già spazio, perchè a settembre ne erano stati registrati 16, per quanto riguarda gli altri due bisognerà capire cosa fare.

Chi rimane fuori?

—  

Per registrare sia Mudryk che Badiashile che Joao Felix ci sarà necessità di cedere (o perlomeno di escludere dalla lista) due calciatori facenti parte della lista dei "non formati". L'obiettivo è puntato su Christian Pulisic, che negli ultimi mesi ha mostrato una certa insofferenza alla panchina, ma che è anche fuori da qualche settimana per dei problemi al ginocchio. Se i Blues però non riuscissero a cederlo, in prestito o a titolo definitivo, lo statunitense dovrebbe rimanere a Cobham da grande escluso, non una situazione che aiuterebbe l'armonia in squadra. Senza contare che anche escludendo Pulisic, resterebbe comunque qualcun altro da mandare via. In questo caso, il nome è quello di Pierre-Emerick Aubameyang, che però ha un altro problema ancora! Avendo già giocato in stagione con il Barcellona e con il Chelsea, al massimo può trasferirsi di nuovo in blaugrana o in un campionato che inizia nel 2023 (come la MLS), altrimenti per la FIFA non potrebbe scendere in campo. E chissà che ai Blues non resti da decidere...chi tenere fuori dei nuovi!