Il candidato alla presidenza Freixa avvisa: “Guardiola potrebbe tornare ad allenare il Barcellona”

Il candidato alla presidenza Freixa avvisa: “Guardiola potrebbe tornare ad allenare il Barcellona”

Le elezioni del prossimo presidente del Barça sono previste per la primavera del 2021 e sono molti i candidati. Tra questi c’è Toni Freixa che ha le idee chiare: vuole un ritorno a casa di Pep Guardiola…

di Redazione Il Posticipo

In alcuni club c’è un proprietario che quasi sempre coincide con il presidente. In altri, come il Barcellona, la carica presidenziale è elettiva. Dopo la disfatta contro il Bayern Monaco per 2-8, il Barcellona è entrato in una sorta di caos nella quale nulla è più certo. Addio di Messi o addio di Bartomeu? Aut aut. Le elezioni del prossimo presidente del Barça sono previste per la primavera del 2021 e sono molti i candidati. Tra questi c’è Toni Freixa che ha le idee chiare.

IL CANDIDATO – Freixa è un avvocato 51enne che ha fatto parte della giunta direttiva del Barcellona sotto le presidenze di Laporta, Rosell e Bartomeu fino al 2015, quando si è candidato per la prima volta. L’avvocato, però, ha le idee piuttosto chiare. Stando a quanto riporta Goal, secondo lui bisogna tornare a curare molto il settore giovanile proprio come fa… il Bayern Monaco. “Una volta Pep diceva sempre che gli sarebbe piaciuto dirigere le giovanili del Barça in futuro. Ma sarebbe anche una bellissima soluzione per la prima squadra. L’importante è che la squadra torni a giocare un calcio vincente ed eccitante e che nulla di ciò che è successo contro il Bayern accada di nuovo”.

ESEMPIO CRUDELE – Certo, l’idea di prendere il Bayern Monaco (sì, proprio quel Bayern Monaco, quello del 2-8) come esempio, non farà proprio contenti i tifosi ma il candidato presidente insiste molto su questo punto. “La squadra deve essere composta da giocatori di livello mondiale e da giocatori che possono diventarlo. E anche qui, il Barça può prendere esempio dal Bayern”. Per Freixa, invece, è ancora troppo presto per un ritorno di Xavi come allenatore in quanto sta muovendo i suoi primi passi e non sarebbe pronto per il Barcellona. “Il mio obiettivo sarebbe riportarci a un’era simile a quella che ho vissuto con Pep. Il passato non è ripetibile ma il club deve tornare alle proprie basi. Ha bisogno di una filosofia di gioco che sia messa in pratica sia nelle giovanili che in prima squadra, la Masia merita un ruolo più importante rispetto a oggi”. E se a dirigere il club ci fosse Guardiola…forse le cose sarebbero più semplici…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy