Il Brighton è l’ammazza-United e i tifosi irridono Mourinho

La squadra provinciale contro il club più vincente. Davide contro Golia, la piccola contro la grande. Certo, quando il Manchester United gioca a Brighton, risulta complicato individuare immediatamente i ruoli… E lo Special One viene preso in giro dal pubblico di casa.

di Redazione Il Posticipo

La squadra provinciale contro il club più vincente. Davide contro Golia, la piccola contro la grande. Certo, quando il Manchester United gioca a Brighton, risulta complicato individuare immediatamente i ruoli. E anche la prima trasferta della Premier per i Red Devils non chiarisce granchè le idee. Per il secondo anno consecutivo, Mourinho torna dal sud dell’Inghilterra con una sconfitta pesante sul groppone e dopo appena due giornate già vede allontanarsi i cugini del City, ma anche il Chelsea di Sarri e il Tottenham di Pochettino, in attesa che Klopp e il suo Liverpool facciano visita al Crystal Palace. Situazione inattesa? Sì, ma neanche troppo.

AMMAZZA-UNITED – Gli esperti di statistica e di scommesse certamente sono tra i meno sorpresi, visto che basta dare un’occhiata agli ultimi scontri tra i Seagulls e i Red Devils giocati sulla costa per capire che la trasferta a Brighton non è esattamente una passeggiata per lo United. E, conti alla mano, l’ultima volta che la squadra che ora è di Mourinho ha vinto dalle parti del Falmer Stadium (nell’aprile del 1982), l’attuale impianto dei biancocelesti non esisteva ancora e allo United doveva ancora arrivare un certo Alex Ferguson. Da quel momento tre match di campionato a Brighton (novembre 1982, maggio 2018 e quello appena giocato) e tre vittorie dei padroni di casa, due delle quali proprio con lo Special One sulla panchina degli ospiti.

SCHERNO – Il Brighton dunque sembra essere…l’ammazza United e i suoi tifosi ne sono ben consapevoli. Al punto che, con il risultato sul 3-1, il pubblico ha cominciato ad intonare uno dei classici cori che si sentono negli stadi inglesi. “Can we play you every week“, “possiamo giocare con voi ogni settimana?”, hanno chiesto i supporter dei Seagulls rivolgendosi alla panchina dei rivali, come riporta il giornalista del Times Henry Winter sul suo profilo Twitter. Una scena che ha ulteriormente innervosito Mourinho, che è anche stato redarguito dall’arbitro per essere entrato nell’area tecnica del Brighton per recuperare un pallone che i padroni di casa non restituivano abbastanza velocemente. Alla fine l’altra richiesta dei tifosi di casa, quella del quarto gol, non è stata esaudita, ma nessuno a Brighton si lamenterà. Al contrario di Mourinho.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy