“Il biscotto di Ronaldo”: una…dolce parodia del caso Mayorga fa scandalo in Inghilterra

Cristiano Ronaldo, già nel bel mezzo di un periodo abbastanza complicato a causa delle accuse di violenza sessuale da parte di Katrhyn Mayorga, viene anche chiamato in causa…da una pasticceria nel Regno Unito!

di Redazione Il Posticipo

Di solito si dice che si possa, anzi, che si debba scherzare su tutto e che persino le situazioni peggiori possono essere rese più sopportabili dall’ironia. Chissà cosa ne pensa Cristiano Ronaldo, che nel bel mezzo di un periodo abbastanza complicato a causa delle accuse di violenza sessuale da parte di Katrhyn Mayorga, si sente anche chiamato in causa…da una pasticceria nel Regno Unito. A raccontarlo è la BBC, che riporta di come un biscotto un po’ troppo speciale ha prima causato scandalo nella cittadina di Worcester e poi è diventato un caso nazionale.

BISCOTTO DI RONALDO – Tutto parte da una pasticceria che con CR7 qualcosa a che fare ce l’ha, dato che si chiama “Our Taste of Portugal”. E il proprietario dell’esercizio, il lusitano Jose Goncalves, ha deciso di scherzare a modo suo riguardo le accuse che vengono mosse al cinque volte Pallone d’Oro. In negozio sono infatti comparsi dei biscotti, la cui forma riprende la silhouette di un atto sessuale, semplicemente chiamati “Ronaldo cookies”. L’idea è piaciuta parecchio ai clienti, dato che come riporta la BBC ne sono stati venduti oltre settanta nel giro di una mattinata. Del resto, come segnala lo stesso Goncalves, “a noi portoghesi piace ridere di qualsiasi cosa”.

PROTESTE – Ma l’idea è piaciuta un po’ meno alle associazioni contro la violenza sulle donne, che hanno subito protestato al riguardo. “Quando l’ho visto su Facebook non potevo crederci”, dice la coordinatrice di un centro anti-violenza della zona. “Non esisterà mai un momento in cui una cosa del genere possa andare bene. Ed è davvero deludente, anzi fa rabbia che qualcuno possa aver pensato che fosse una buona idea”. Sicuri? Beh, come conferma il proprietario della pasticceria, “molti clienti sono venuti proprio perchè hanno visto la storia su Facebook e volevano un biscotto di Ronaldo”. Alla fine, però, sono arrivate le scuse. Del resto, tutti in Portogallo amano CR7. E quando qualcosa va storto a lui, forse è uno dei casi in cui i lusitani non riescono a ridere.

Schermata 2018-10-16 alle 14.49.37

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy