Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il biografo di Messi: “Ha bisogno di fiducia e divertimento. Neymar lo fa ridere molto”

BELO HORIZONTE, BRAZIL - NOVEMBER 10: Neymar (R) of Brazil greets Lionel Messi of Argentina during a match between Brazil and Argentina as part of 2018 FIFA World Cup Russia Qualifier at Mineirao stadium on November 10, 2016 in Belo Horizonte, Brazil. (Photo by Buda Mendes/Getty Images)

L'argentino, come riportato dal suo biografo Guillem Balague, non ha molti amici ma i pochi se li tiene stretti. Uno, lo ha trovato, anzi, ritrovato al PSG.

Redazione Il Posticipo

Le polemiche fra Argentina e Brasile sono alle spalle ma hanno lasciato in eredità, ove ce ne fosse ancora bisogno, il grande legame che unisce Messi e Neymar. L'argentino, come riportato dal suo biografo Guillem Balague, non ha molti amici ma quei pochi che ha trovato nel calcio, se li tiene stretti. Uno, lo ha trovato, anzi, ritrovato al PSG. E secondo l'autore del libro su Leo l'argentino è nell'ambiente ideale. Le sue parole sono riprede da Le Parisien. 

FIDUCIA - Balague sostiene che Leo ha bisogno di essere circondato da persone di cui possa fidarsi. Al Barcellona era "protetto", ma sappiate che Messi in pubblico non è affatto lo stesso che in privato. E quando si sente bene con qualcuno, diventa come il suo migliore amico. Quando Neymar arrivò a Barcellona nel 2013  il rapporto tra i due si è immediatamente consolidata e trasformata in una sincera amicizia. Insieme si divertono moltissimo, nonostante abbiano due idee diverse del calcio.  Uno è brasiliano, l'altro è argentino. Per Ney il pallone deve essere spettacolo. Leo invece vuole solo vincere. Neymar fa ridere molto Messi, come Luis Suarez del resto. Ad entrambi piace fare molti scherzi. Messi è solo  più composto. È passato dall'essere un ragazzo che ha bisogno di protezione a qualcuno che ha bisogno di stare con persone che apprezzano quello che fa. E la scelta di Parigi deriva anche dal bisogno di divertirsi. Leo Ha bisogno di avere intorno a sé quelle persone che lo rendano felice.

INTEGRATO - La sensazione è che con queste premesse Messi possa integrarsi presto e bene in uno spogliatoio che è comunque in larga parte sudamericano. "Lasciare  il Barcellona è stato un percorso difficile, soprattutto dal punto divista emotivo. Ma il mix con il PSG è perfetto. È circondato dai migliori giocatori, il che è importante pe il raggiungimento dei suoi obiettivi sportivi. E poi ha anche altri amici come  Di Maria e Paredes.. Quanto a Ramos, che è stato suo rivale in campo, non mi stupisce che abbiano legato. Sono uniti dalla stessa voglia di vincere, hanno grande fame di successo. Epoi Sergio Ramos è un sivigliano, ha un carattere divertente. Sono assolutamente convinto che possono andare d'accordo".