Il Bayern sulla crisi di risultati ci beve su, ma Kovac rischia già il posto: su di lui l’ombra…di Ancelotti!

Alla domenica all’Oktoberfest non si rinuncia. Eppure, visto l’andazzo, Kovac farebbe meglio a fare gli scongiuri. Al suo predecessore dopo il boccale non è andata benissimo… E il supporto di Martinez…rassicura fino a un certo punto!

di Redazione Il Posticipo

Il Bayern Monaco sulla crisi di risultati…ci beve su. Sarà una questione di etichetta e di attaccamento alle radici bavaresi del club, ma alla domenica all’Oktoberfest non si rinuncia. Come da tradizione, la squadra si è ritrovata in piena tenuta da battaglia, con Lederhosen d’ordinanza e boccali strapieni nonostante la sbornia della partita contro il Borussia Monchengladbach sia abbastanza pesante già di suo. Uno 0-3 casalingo, con l’Allianz Arena ammutolita e anche inferocita per la difesa paralizzata durante il terzo gol degli ospiti. Il Bayern quinto in classifica non è roba da tutti i giorni e considerando che lo scorso anno Ancelotti è stato licenziato per molto meno (secondo posto), Kovac farebbe meglio a fare gli scongiuri.

PROBLEMI INTERNI – Per diversi motivi. Il primo è che, come riporta la Bild, la stessa testata che raccoglie le foto della squadra bavarese in tenuta alcolica, il croato sta già lottando per mantenere salda la sua panchina. Nello spogliatoio c’è abbastanza maretta, con una parte di calciatori che non vede di buon occhio i metodi e le scelte dell’allenatore. Una situazione simile a quella che ha portato giusto dodici mesi fa all’esonero dell’attuale tecnico del Napoli. A preoccupare ancora di più dovrebbe esserci poi proprio…la cabala di ancelottiana memoria. Considerando che una delle ultime immagini di Carletto da allenatore del Bayern è proprio quella con il boccale a fine settembre 2017 (domenica 23, esonero il 27), si capisce bene perchè nelle foto diffuse dalla Bild la faccia di Kovac sia tutta un programma nonostante il brindisi con l’amico Salihamidzic.

(Photo by Alexandra Beier/Bongarts/Getty Images)
(Photo by Alexandra Beier/Bongarts/Getty Images)

SUPPORTO – Al tecnico e alla squadra arrivano però parole di conforto. Sono quelle di Javi Martinez, che attraverso il suo profilo Twitter ha lanciato un messaggio ai tifosi e ai suoi compagni. “Vinciamo assieme, piangiamo assieme, abbiamo successo assieme e falliamo assieme. Ma io credo in questa squadra e insieme lotteremo sempre. E a voi che lanciate m***a verso di noi in momenti come questo, divertitevi ora. Perchè questa squadra si rialzerà e sarà più forte di prima“. Parole importanti, che arrivano da un senatore. Peccato che Javi Martinez fosse uno dei pochi fedelissimi…di Carlo Ancelotti. E chissà perchè, l’impressione è che dopo il tweet dello spagnolo, Kovac abbia aumentato i gesti scaramantici…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy