Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il Barcellona voleva la clausola…per ridare Ferran Torres al City in caso di mancata iscrizione alla Liga!

MILAN, ITALY - OCTOBER 06: Ferran Torres of Spain celebrates after scoring their side's first goal during the UEFA Nations League 2021 Semi-final match between Italy and Spain at San Siro Stadium on October 06, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Marco Bertorello - Pool/Getty Images)

Dal Manchester City è arrivato Ferran Torres, stella della nazionale spagnola, ma il Barcellona non lo ha ancora potuto iscrivere nella rosa per il campionato visti i problemi con gli ingaggi. E per questo...voleva poterlo restituire.

Francesco Cavallini

"Ce l'ha lo scontrino?". Una frase che dopo le vacanze di Natale ci si sente spesso rivolgere al momento di cambiare un regalo che per qualche motivo non andava bene. E senza scontrino, o almeno una qualsiasi prova d'acquisto, il reso non è possibile. Questo lo sanno tutti, persino il Barcellona, che pure il suo primo regalo del 2022 se l'è fatto. Dal Manchester City è arrivato Ferran Torres, stella della nazionale spagnola, possibile futuro...genero di Luis Enrique e soprattutto un nuovo calciatore blaugrana. Anche se, a ben vedere, in Liga l'attaccante non può mica ancora giocare! Il Barcellona non lo ha ancora potuto iscrivere nella rosa per il campionato visti i problemi con gli ingaggi. E per questo...voleva poterlo restituire.

CLAUSOLA - Il motivo per cui l'annuncio dell'acquisto di Ferran (che tra l'altro ora è alle prese con il Covid) è arrivato alcuni giorni dopo l'accordo tra i due club è proprio legato alla volontà dei blaugrana di inserire una clausola: nel caso il Barça non fosse riuscito a iscrivere il calciatore per la Liga, avrebbe potuto rispedirlo a Manchester. Questo è quello che è emerso nel programma Que T'Hi Jugues di Cadena SER. Un qualcosa che gli inglesi hanno trovato perlomeno strano e a cui quindi non hanno acconsentito. Dunque, Ferran Torres è un giocatore del Barcellona e tale rimarrà, anche nel caso il club non riuscisse a sfoltire la rosa prima del termine del mercato.

ESUBERI - Già, perchè il problema sta nel monte ingaggi. Quello del Barça supera quanto stabilito dalla Liga per i blaugrana in questa stagione, dunque l'unico modo per iscrivere nuovi calciatori è liberarsi di alcuni di quelli che sono già a libro paga. I principali candidati a lasciare il Camp Nou sono Umtiti, Demir, Coutinho e Neto, tutti (tranne il giovane austriaco) con contratti non esattamente leggerissimi. Solo una volta che sarà stato fatto spazio, Ferran Torres e Dani Alves potranno essere disponibili per Xavi. I catalani, spiega AS, sono fiduciosi di riuscire a liberarsi di almeno alcuni degli esuberi per fare spazio ai nuovi. Ma il fatto che fino all'ultimo il Barça abbia provato a poter fare...il reso indica che la certezza di riuscirci non c'è...