Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il Barcellona…resta a piedi: i calciatori di Valverde devono restituire tutte le macchine all’ex sponsor!

Al ritorno dalla tournée asiatica, i calciatori del Barcellona dovranno prepararsi...ad andare a piedi. Dopo molti anni di sponsorizzazione, la Audi non lega più il suo nome alla squadra catalana. Di conseguenza, biognerà restituire le vetture...

Redazione Il Posticipo

Al ritorno dalla tournée asiatica, i calciatori del Barcellona dovranno prepararsi...ad andare a piedi. Ad attenderli, infatti, c'è una sorpresa. Dopo molti anni di sponsorizzazione, la Audi non lega più il suo nome alla squadra catalana. Di conseguenza, i giocatori e Valverde dovranno restituire le vetture che l'ormai ex sponsor forniva alla prima squadra e a parte dello staff. Lo riporta AS, spiegando che il contratto è scaduto il 30 giugno e che, visto che c'è un precampionato a cui pensare, ai calciatori sono state date tre settimane per...organizzarsi. Il tempo però è scaduto e quindi, una volta atterrati, bisognerà...riportare le macchine in concessionaria.

E ADESSO? - In realtà, riporta il quotidiano, le possibilità sono due. Restituire le vetture oppure acquistarle a un prezzo vantaggioso, avendole già utilizzate. Ma qui sorge un altro problema. Nel momento in cui il Barça dovesse legarsi ad un'altra casa automobilistica, l'acquisto della macchina diventerebbe inutile. In primis perchè il nuovo sponsor non si farebbe certo problemi a fornire una vasta gamma di vetture nuove ai campioni di Spagna. E poi perchè, come accade quasi sempre in questi casi, c'è una sorta di esclusiva. Utilizzare vetture di un altro costruttore non è espressamente vietato, ma spesso e volentieri i club fanno pressione perchè, almeno agli allenamenti e al Camp Nou, ci si presenti con la macchina...di cortesia.

REGOLE - Uno degli scontri più celebri al riguardo, neanche a dirlo, riguarda Zlatan Ibrahimovic. Nella sua stagione a Barcellona, lo svedese è arrivato in alcune occasioni alla Ciudad Deportiva a bordo di una delle sue Ferrari, il che ha fatto arrabbiare non poco lo sponsor. Ma Ibra, come tanti colleghi, aveva trovato la scusa adatta: la macchina in concessione la utilizzano le mogli per portare in giro i bambini. E i calciatori...si presentano con la fuoriserie. Un qualcosa a cui i catalani, al momento, saranno costretti. Almeno finchè il Barça non troverà un altro accordo di sponsorizzazione, che potrebbe essere la spagnola SEAT.