Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il Barcellona deve ancora 39 milioni a Messi: gli deve essere riconosciuta la clausola “fedeltà”…

BARCELONA, SPAIN - AUGUST 08: Lionel Messi of FC Barcelona faces the media during a press conference at Nou Camp on August 08, 2021 in Barcelona, Spain. (Photo by Eric Alonso/Getty Images)

La clausola "fedeltà", che a questo punto fa un po' sorridere, faceva parte dell'ultimo contratto strabiliante di Messi al Barcellona. Un accordo che includeva un bonus di 72 milioni di euro per celebrare il suo ineguagliabile contributo al club.

Redazione Il Posticipo

Barcellona e Messi. Non è finita. O meglio, se il rapporto sportivo si è concluso, resta da sistemare parte della questione amministrativa. Il divorzio dell'anno comporta anche... il pagamento degli alimenti. E l'assegno è piuttosto consistente. Secondo quanto riportato da El Pais, il club catalano deve corrispondere al calciatore argentino qualcosa come 39 milioni di euro. Più, insomma, di un anno di contratto con il PSG, considerando il legame che sancisce l'unione sino al 2023 per 35 milioni a stagione.

SOLDI - Il contratto di Lionel Messi con il Barcellona era molto particolare e ricco di opzioni. Una delle quali  costringe il club a riconoscere al giocatore 38.964.977,5 euro all'attaccante argentino entro il 15 luglio. Ovvero  due settimane dopo la scadenza del contratto stesso. In pratica, nonostante l'accordo non sia più in vigore e il giocatore abbia realizzato il suo annunciato desiderio di lasciare il club in cui ha giocato, il Barça dovrà affrontare un ultimo pagamento milionario. Del resto la clausola "fedeltà", che a questo punto fa un po' sorridere, faceva parte dell'ultimo contratto strabiliante di Messi al Barcellona. Un accordo che includeva un bonus di 72 milioni di euro per celebrare il suo ineguagliabile contributo al club.

RAPPORTI - Una situazione imbarazzante per entrambe le parti. Messi non si sarebbe fatto troppi scrupoli, secondo il quotidiano, qualora ci fosse stato ancora in carica il presidente Bartomeu. Il rapporto fra i due è sempre stato pessimo. Allo status quo, la situazione del club ha impedito a Messi di incassare il dovuto. Sinora la Pulce si è accontentata di 8,5 milioni di euro. Chiaramente il Barça non è in grado onorare il debito milionario. E Leo ne è consapevole. Anche il suo nuovo vecchio compagno Neymar si è trovato nella stessa situazione quando è partito per il PSG nel 2017 e la questione è finita in tribunale prima che fosse raggiunto un accordo. La sensazione, considerato anche il suo amore per il Barcellona e il desiderio di tornare in Catalogna sotto un'altra veste, è che con Messi ci sia un epilogo diverso. Anche se quando ci sono di mezzo i soldi, non si sa mai.