Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il Barcellona apre… Laporta ad Aguero per… trattenere Messi

SAO PAULO, BRAZIL - JULY 06: Sergio Aguero of Argentina celebrates after scoring the opening goal with teammate Lionel Messi during the Copa America Brazil 2019 Third Place match between Argentina and Chile at Arena Corinthians on July 06, 2019 in Sao Paulo, Brazil. (Photo by Alexandre Schneider/Getty Images)

La presidenza Laporta potrebbe iniziare con un colpo importantissimo per rinforzare il Barcellona.

Redazione Il Posticipo

Aguero al Barcellona. La presidenza Laporta potrebbe iniziare con un colpo, seppur a parametro zero, importantissimo per rinforzare il Barcellona e aiutarlo a non perdere Messi. Come riportato da TYC e ripreso dal Mundo Deportivo l'arrivo dell'attaccante del City non è impossibile.

AMICI - La presidenza di Laporta è, di per sé, già un'ottima base da cui partite per la permanenza di Messi. La pulce ha il contratto in scadenza nel 2020 e non ha ancora rinnovato, ma è legato da una solida amicizia al nuovo - vecchio presidente. Ed è legato da un affetto ancora più grande ad Aguero. I due sono cresciuti praticamente insieme con la nazionale argentina e hanno sempre condiviso tutto. Stanza compresa. Il "Kun" in Catalogna rappresenterebbe dunque un doppio colpo. Da una parte, restituirebbe un centravanti all'altezza del rimpianto Suarez. Dall'altra avvicinerebbe ulteriormente Messi a proseguire con il club, presentandogli una opportunità più unica che rara per condividere un esperienza di club con uno dei suoi migliori amici. E anche dal punto di visto tecnico ci sarebbe poco da discutere. Una coppia Messi - Aguero farebbe felice qualsiasi allenatore.

POSSIBILE - L'idea non è impossibile anche perché l'offerta sembra arrivare direttamente da oltremanica. Del resto Aguero non attraversa il suo momento migliore da quando indossa la maglia del City. Il suo contratto termina il prossimo 30 giugno e non c'è stato, sinora, alcun contatto legato al possibile rinnovo. E così dopo una storia lunga nove anni, le due strade potrebbero separarsi. Il "Kun" al netto del suo infortunio al ginocchio che non lo ha reso più un insostituibile al City, si sente ancora un giocatore integro e utile alla causa della sua prossima squadra. Né ha mai nascosto il desiderio di giocare, prima o poi, al fianco del suo grandissimo amico Leo. In questo senso il legame potrebbe essere la chiave per lavorare sulla volontà del calciatore che difficilmente otterrebbe al netto delle garanzie economiche, la ragionevole certezza di essere un titolare al City. In Catalogna invece, il "9" è un ruolo scoperto. E con tutto il rispetto per Braithwaite, Aguero ha un peso internazionale diverso.

Potresti esserti perso