C’eravamo tanto amati: Icardi e i suoi… fratelli in nerazzurro

Amati e scaricati. Anche con reciproco rancore. La storia dell’Inter è ricca di storie di amore e odio con i propri centravanti.

di Redazione Il Posticipo

SEGNA SEMPRE LUI

Più complicato il rapporto con Maurizio Ganz, il primo acquisto dell’era Moratti che entra nel cuore dei tifosi nerazzurri ma non si lascia molto bene con la piazza. Etichettato come traditore per il passaggio al Milan e una esultanza dopo un gol nel derby, l’attaccante spiegherà che è stato costretto ad andare via, dopo l’acquisto di Ronaldo. Amato, dimenticato e poi anche ripudiato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy