Icardi continua a segnare ma Verratti…è sorpreso: “Non pensavamo che avrebbe fatto così bene. Non tocca mai il pallone…”

Icardi continua a segnare ma Verratti…è sorpreso: “Non pensavamo che avrebbe fatto così bene. Non tocca mai il pallone…”

Il PSG non prende sotto gamba l’impegno di Coppa di Lega e contro il Saint-Etienne mette in campo l’artiglieria pesante. Tra i marcatori del 6-1 spicca il nome di Icardi, autore di una tripletta. I primi mesi dell’argentino a Parigi non possono che rendere felice il PSG. E sorprendere, in un certo senso. 

di Redazione Il Posticipo

Mai prendere sotto gamba gli avversari. Il Paris Saint-Germain ci ha messo un po’ a imparare questa lezione importante. Negli scorsi anni, è accaduto spesso che la squadra della capitale francese arrivasse scarica a eventi importanti. E che sia una remuntada in Champions o una sconfitta clamorosa in Francia, le delusioni sono arrivate. Quindi bisogna prendere seriamente anche le partite più semplice, anche se poi finiscono con un 6-1 tennistico. Come quella contro il Saint-Etienne in Coppa di Lega. Una passeggiata, spiega Marco Verratti a Canal Plus, che è stata tale soltanto perchè i parigini si sono impegnati.

DARE TUTTO – “Era la nostra prima partita in casa del 2020. Ed era importante perchè erano i quarti di finale della Coppa di Lega, lo scorso anno a questo punto della competizione eravamo già stati eliminati. Ecco perchè abbiamo preso il match molto seriamente. Abbiamo cominciato bene, segnare dopo due minuti ci ha reso la vita più facile, così come il rosso per di Fofana. La vittoria è meritata, lo abbiamo detto anche nello spogliatoio, dobbiamo dare tutto, punto e basta. E a fine partita eravamo tutto molto contenti”. Soprattutto i tifosi, che hanno visto una prestazione davvero dominante del PSG.

MAURITO – E l’ennesima conferma di una variazione sul tema tattico: un 4-4-2 che permette a Tuchel di schierare, tutti assieme, Mbappè, Neymar, Icardi e Di Maria. “Credo che siamo davvero fortunati ad avere quattro calciatori che sono tra i 10 migliori al mondo. È incredibile una cosa del genere. Ecco perchè il tecnico ha deciso di cambiare il sistema di gioco, perchè lasciarne anche solo uno in panchina è davvero complicato”. E tra i marcatori, spicca il nome di Mauro Icardi, autore di una tripletta. E la prima metà della stagione dell’argentino non può che rendere felice il PSG. E sorprendere, in un certo senso. “Mauro? Magari non tocca mai il pallone, ma sa che sarà il pallone ad arrivare da lui. E lui segnerà, è sempre pronto. Questa è la sua caratteristica principale. Non pensavamo che avrebbe fatto così bene, i primi sei mesi in un’altra squadra sono sempre complicati. Ma è un calciatore incredibile e speriamo che continui così”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy