Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Icardi, aria di “taglio”: è il maggiore indiziato a lasciare Parigi

ISTANBUL, TURKEY - OCTOBER 01: Mauro Icardi of Paris Saint-Germain  celebrates after scoring his team's first goal during the UEFA Champions League group A match between Galatasaray and Paris Saint-Germain at Turk Telekom Arena on October 01, 2019 in Istanbul, Turkey. (Photo by Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

L'esplosione di Kean. Il possibile arrivo di Messi o Ronaldo. Tutto spinge l'argentino lontano da Parigi.

Redazione Il Posticipo

Mauro Icardi aria di taglio. Il puntero argentino non sta vivendo il suo momento migliore a Parigi. L'esplosione di Kean. Il possibile arrivo di Messi o Ronaldo. Tutto spinge l'argentino lontano dalla capitale francese. Fra l'altro, come riportato da AS, lo stesso Leonardo non ha mai parlato dell'ex attaccante dell'Inter come elemento indispensabile per il futuro. Gli "intoccabili" sono Mbappé e Neymar. I sogni, Ronaldo e Messi.

TAGLIO - Anche i sogni però hanno un costo. E persino un club con il PSG con credito a plafond illimitato, deve fare i conti... con i conti. Per arrivare a Messi o Cristiano Ronaldo serve un taglio. E tutto lascia credere che il sacrificato possa essere Icardi. L'attaccante ha un contratto fino al 2024 con il PSG ma non è il titolare indiscusso. Le scelte di Pochettino sono abbastanza chiare. Quando Di María, Neymar, Mbappé Kean sono in piena condizione, non gioca. In questa stagione, fra l'altro, Icardi ha dovuto fare i conti con un paio di contrattempi  fisici che ne hanno limitato la continuità di rendimento.

CIFRE - Nonostante le possibilità, concessagli più per necessità che per convinzione da Pochettino, Icardi sinora non ha brillato particolarmente. Le cifre di questa stagione sono, fra l'altro, non aderenti ai "soliti" numeri di Icardi, abbonato alla doppia cifra. In tutta la stagione ha segnato 6 gol contro i 20 accumulati la scorsa stagione al netto di un campionato bruscamente interrotto per colpa della pandemia. Le conseguenze sono inevitabili: appare evidente che dei "magnifici 4", Icardi sia l'anello debole.

FUTURO - Nel panorama europeo, però, non c'è solo il PSG. La Juventus guarda con interesse al centravanti, potendo mettere sul piatto Cristiano Ronaldo. Per garanzie tecniche, però, Milano sembra essere una destinazione più percorribile. Fra l'altro la famiglia Icardi è molto legata al capoluogo lombardo. E oltre i Pinerei son convinti che nel caso di una uscita concordata con il PSG i rossoneri sarebbero addirittura in vantaggio sulla concorrenza. Del resto, il Milan ha bisogno di un "9" che raccolga l'eredità di Ibrahimovic ancora non certo del rinnovo. Un ritorno all'Inter, del resto appare impossibile. Quindi, se gli "Icardies" vogliono tornare a Milano, la scelta è quasi obbligata.

Potresti esserti perso