Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ibrahimovic, tripletta, show e…colpi agli zigomi degli avversari! El-Munir corre a farsi vedere da uno specialista

Lo svedese ha realizzato una tripletta nel derby di Los Angeles, vinto dai Galaxy per 3-2. Ibrahimovic però ha fatto parlare di sé anche per un brutto intervento ai danni del difensore Mohamed El-Munir, che forse dovrà finire sotto i ferri!

Redazione Il Posticipo

Semplicemente una furia: Zlatan Ibrahimovic non passa mai di moda e soprattutto sembra non invecchiare mai. Lo svedese ha realizzato una tripletta da urlo nel derby di Los Angeles, vinto 3-2 dai Galaxy adesso a nove punti di svantaggio dai rivali cittadini in testa alla Western Conference (46 punti a 37 dopo 21 giornate). Ma il derby ha fatto parlare di sé anche per quanto accaduto a Mohamed El-Munir, difensore dei Los Angeles FC, steso proprio da Ibra.

ZIGOMO - Ibrahimovic si è definito una "Ferrari in un campionato di Fiat": questione di tecnica, ma soprattutto di temperamento. Ne sa qualcosa il "povero" El-Munir, che nel finale di partita ha avuto la peggio in un contrasto di gioco proprio contro l'attaccante, che non è stato sanzionato con nessun cartellino nonostante abbia tenuto il gomito piuttosto largo. Il difensore dei Los Angeles FC ci ha rimesso lo zigomo e i guai per lui potrebbero non essere finiti.

INTERVENTO - Secondo Kevin Baxter del Los Angeles Times, Munir potrebbe aver bisogno di un intervento chirurgico: il giocatore si farà visitare da uno specialista nella giornata di lunedì, mentre il comitato disciplinare della MLS "potrebbe dare un'occhiata all'incidente" per capire se sanzionare o meno Ibra dopo il duro scontro. Stando a quanto riportato da Taylor Twellman di ESPN, il 27enne libico potrebbe aver subito una "frattura zigomatica". Un membro dello staff dei Los Angeles FC si è avvicinato a Ibrahimovic al fischio finale per farsi sentire. E senza giri di parole, lo svedese ha replicato a modo suo dopo un derby di fuoco: "F*****o, vattene a casa, piccolo s*****o".