calcio

Ibrahimovic, anche tu ce l’hai con Mou? “Adesso Pogba è libero…”

(Photo by Gareth Copley/Getty Images)

Alla fine ha detto la sua anche l'attaccante svedese, che oggi gioca coi Los Angeles Galaxy, ma che in passato ha vinto tanto col portoghese in panchina. Come avrà preso lo Special One le dichirazioni del suo vecchio pupillo?

Redazione Il Posticipo

Chi meglio di Zlatan Ibrahimovic poteva commentare quanto accaduto a Paul Pogba nelle ultime settimane? I due insieme hanno vinto l'Europa League 2016-17 con la maglia del Manchester United: lo svedese, out per un brutto infortunio, ha applaudito il francese a segno contro l'Ajax nella finale di Stoccolma (2-0 al novantesimo). In panchina c'era José Mourinho: proprio lui, l'allenatore cacciato via dal Manchester United un mesetto fa dopo un disastroso inizio di stagione. Lo svedese, oggi ai Los Angeles Galaxy, ha detto la sua sulle prestazioni pazzesche del centrocampista francese dopo l'addio del tecnico portoghese: come la avrà presa lo Special One?

"ORA È FELICE" - Cinque gol in cinque partite (l'ultimo su rigore al Brighton) da quando Mourinho ha lasciato lo United: Pogba è letteralmente rinato in Premier! E adesso al portoghese pure sentire anche il parere di Ibra, che ha commentato l'esplosione del francese ai microfoni di Espn: "Ci sono giocatori che vogliono essere lasciati liberi... Ovviamente Mourinho ha le sue tattiche, ma alcuni calciatori sono al di sopra di questi limiti e devi lasciarli liberi". Libertà a parte sul piano tattico, l'attaccante però ne fa soprattutto una questione di atteggiamento...

NESSUNA FIDUCIA - Secondo l'ex stella dei Red Devils è stata la mancanza di fiducia a far precipitare le cose tra i due: "Paul non sentiva la fiducia da parte dell'allenatore e José non sentiva quella di Paul, da giocatore è difficile comportarsi se non senti quell'appoggio". Da quando il portoghese ha perso il posto all'Old Trafford, il francese ha ritrovato la gioia del gol e dell'assist (4 nelle ultime 5 partite). Che cosa c'è dietro a questa rinascita? Il sorriso, secondo Zlatan: "È come una nuova energia, nuovo sangue, ora Paul sta giocando come sa fare". Capito Mou?