Ibrahimovic, l’addio è ufficiale: “Adesso tornate a guardarvi il baseball”

I tifosi di qualunque squadra sono autorizzati a sognare. Ibrahimovic, attraverso il proprio profilo twitter, comunica al mondo intero la propria decisione. Lascia Los Angeles e la MLS… a modo suo.

di Redazione Il Posticipo

I tifosi di qualunque squadra sono autorizzati a sognare. Ibrahimovic, attraverso il proprio profilo Instagram, comunica al mondo intero la propria decisione. Lascia Los Angeles e la MLS… a modo suo.

CINEMA – Attraverso il proprio profilo ufficiale, Ibra ha salutato: sempre con la consueta serenità e una bassa dose di autostima. “Sono venuto, ho visto, ho conquistato. Grazie Los Angeles Galaxy per avermi fatto di nuovo sentire vivo. Ai tifosi dico: volevate Zlatan, vi ho dato Zlatan. Non c’è di che. La storia continua. Ora potete pure tornare a guardare il Baseball”. Parole che non lasciano molto spazio alle interpretazioni. Ibra lascia la MLS. Resta da capire quale sarà la tappa successiva. Perché appare altrettanto evidente che sulla carriera non è stata affatto scritta la parola fine.

FUTURO – Per Ibra, del resto, c’è la fila. In Italia farebbe comodo a chiunque. Il Milan, che ha bisogno come il pane di un centrocampista. All’Inter stanno messi meglio, ma è sempre difficile dire di no a uno come Ibra. Il Napoli potrebbe cercare un colpo a sensazione, in modo da cercare di raddrizzare una stagione che si è improvvisamente complicata. Resta sempre viva, però, la possibilità di un suo arrivo al Bologna.

NUMERI – La sensazione, al netto dell’impatto mediatico, è che chi lo prenda faccia comunque un grandissimo affare. Ibrahimovic si è ambientato piuttosto facilmente nella MLS che è un campionato comunque dal tasso tecnico e agonistico assolutamente inferiore rispetto ai campionati europei. Altrettanto innegabile che, seppur in un torneo meno allenante, lo svedese abbia trovato tempo e modo di conservare tutte le proprie caratteristiche. I gol, sono alla Ibra. Di forza, tecnica e prepotenza. Elementi in grado di spostare, anche in soli sei mesi, gli equilibri anche in Italia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy