Ibra, finisce malissimo il sogno americano: sconfitta contro Vela e gestaccio ai tifosi del LAFC

Ibra, finisce malissimo il sogno americano: sconfitta contro Vela e gestaccio ai tifosi del LAFC

Bisogna saper perdere, ma quando ci si chiama Zlatan Ibrahimovic accettare la sconfitta può essere un problema. Lo svedese non è abituato a non vincere e si è di nuovo notato in quella che con tutta probabilità sarà la sua ultima partita in MLS, terminata con una lite con i tifosi avversari.

di Redazione Il Posticipo

Bisogna saper perdere, ma quando ci si chiama Zlatan Ibrahimovic accettare la sconfitta può essere un problema. Lo svedese non è abituato a non vincere e si è di nuovo notato in quella che con tutta probabilità sarà la sua ultima partita in MLS. Un match sentitissimo, per una serie di motivi. Intanto, è pur sempre “El Trafico”, il derby di Los Angeles tra i Galaxy e il LAFC. Poi si parla di playoff, la corsa verso quell’ennesimo trofeo che Zlatan tanto agognava. E infine anche una sfida personale, contro quel Carlos Vela che spesso ha rubato la scena al Colosso di Malmö.

GESTACCIO – Sconfitta su tutta la linea, perchè passa il LAFC con un pirotecnico 5-3, in cui il messicano vince la sua personale partita con Ibra per 2-1, avendo segnato i primi due gol della sua squadra mentre lo svedese ha messo a referto solo il momentaneo 2-2. E alla fine dei giochi, come riporta AS, l’ex bomber di Juventus, Inter e Milan non l’ha presa per niente bene. Ibra si è esibito in un gestaccio nei confronti della tifoseria avversaria, che lo stava bersagliando. prendendosi le parti intime e mostrandole, mentre un membro dello staff dei Galaxy cercava di evitare che la situazione finisse per surriscaldarsi ulteriormente.

ADDIO? – Un finale di partita che sicuramente porterà delle conseguenze disciplinari, che però non dovrebbero tangere troppo a Ibra. In fondo è quasi certo che l’avventura oltreoceano sia terminata qui, con la seconda delusione in due stagioni. In quella precedente i Galaxy non avevano neanche raggiunto i playoff, ma dalle dichiarazioni di Zlatan quest’anno l’obiettivo era portare in bacheca anche il trofeo della MLS. Un sogno che si è infranto nella maniera peggiore, contro l’avversario con cui mai avrebbe voluto perdere. E con un’ultima immagine americana che rimarrà, come sempre, nella storia. Perchè in fondo, quando si è Ibra, si è protagonisti anche nella sconfitta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy