Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ibra e i suoi fratelli: i … Benjamin Button della A

(Photo by Mike Hewitt/Getty Images)

Italia, paese rinomato per il buon vino. E proprio come il buon vino, alcuni giocatori sembrano migliorare invecchiando in Serie A

Redazione Il Posticipo

Zlatan 2°

—  

Italia, paese rinomato per il buon vino. E proprio come il buon vino, alcuni giocatori sembrano migliorare invecchiando in Serie A. L'esempio lampante? Zlatan Ibrahimovic, che inizia di rincorsa la a stagione italiana con ispirandosi a "Benjamin Button", quello de "Il famoso caso", colui che con il passare degli anni... ringiovaniva. Ecco gli altri 9 migliori Benjamin Button della prima divisione italiana dal 2000 ad oggi.

Pellissier 10°

(Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)
—  

Soltanto otto giorni dopo il suo trentasettesimo compleanno,  Sergio Pellissier, alla faccia della carta d'identità, segna una straordinaria doppietta. In quell'occasione, i due gol sono pesantissimi in ottica salvezza visto che i due gol se li prende il Frosinone (2015/16). I gol del valdostano permettono al Chievo di vivere stagioni indimenticabili in serie A. 

Quagliarella 9°

BRESCIA, ITALY - AUGUST 01:  Fabio Quagliarella of UC Sampdoria looks during the Serie A match between Brescia Calcio and UC Sampdoria at Stadio Mario Rigamonti on August 01, 2020 in Brescia, Italy.  (Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images)
—  

37 anni, 1 mese e sempre otto giorni li aveva un certo Don Fabio Quagliarella quando ha segnato la sua ultima doppietta. Era lo scorso anno e la vittima di turno è stata l'Udinese, sua ex squadra. Anche l'attaccante blucerchiato non smette mai di stupire. Due anni fa si laurea capocannoniere. Lo scorso anno il suo rientro spinge la Sampdoria di Ranieri alla salvezza con un cammino da Europa League.

Baggio 8°

05 May 2001:  Roberto Baggio and Bachini of Brescia celebrate during the Serie A 29th  Round League match between Lecce and Brescia  played at the Via del Mare Stadium Lecce. DIGITAL CAMERA Mandatory Credit: Grazia Neri/ALLSPORT
—  

A due giorni di età in più rispetto a Quagliarella, si è fermato uno dei più grandi giocatori della storia del calcio italiano. Il Divin Codino, Roberto Baggio. Il fantasista, nella stagione 2003/04, vestiva la maglia del Brescia e ha punto due volte l'Ancona. Stagioni memorabili, quelle dell'ex Pallone d'Oro a Brescia, dove sfiora anche il ritorno in nazionale.

Maccarone 7°

 EMPOLI, ITALY - JANUARY 07: Massimo Maccarone of Empoli FC celebrates after scoring a goal during the Serie A match between Empoli FC and US Citta di Palermo at Stadio Carlo Castellani on January 7, 2017 in Empoli, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
—  

37 anni e due mesi tondi tondi per Massimo Maccarone. L'ex attaccante dell'Empoli ha voluto festeggiare la sua ultima doppietta in Serie A in trasferta contro il Pescara nella stagione 2016/17. Simbolo dell'Empoli, nonché dell'attaccante italiano di esportazione. Solo gol Doc per lui, in Serie A e in Premier League. Amatissimo dai tifosi toscani e del boro. 

Maldini 6°

—  

Fare gol non era propriamente il suo mestiere. Tuttavia a 37 anni, 3 mesi e 6 giorni, un certo Paolo Maldini faceva per l'ultima volta in carriera due gol in una sola partita giocando da centrale difensivo. Nella stagione 2005/06, lo sfortunato avversario era la Reggina. Prodezze degne di un campione intramontabile che chiuderà una carriera irripetibile tre anni dopo. 

Klose 5°

 (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)
—  

37 anni, 10 mesi e un giorno, ma la carta d'identità non è mai stata un problema per Miroslav Klose che in un Palermo-Lazio segnava due gol ai rosanero. Aquile contro aquile, ma quella del tedesco è finita per volare più in alto. Arrivato a parametro zero, come fosse una scommessa, si è rivelato integro e capace di segnare ancora tantissimo e diventare un idolo dei tifosi biancocelesti.

Toni 4°

HAMBURG, GERMANY - JUNE 30:  Luca Toni of Italy, celebrates after scoring his team's second goal during the FIFA World Cup Germany 2006 Quarter-final match between Italy and Ukraine at the Stadium Hamburg on June 30, 2006 in Hamburg, Germany.  (Photo by Ben Radford/Getty Images)
—  

Anche Luca Toni non ha smesso di segnare in tenera età. La sua ultima doppietta arriva contro il Parma, stagione 2014/15, con la maglia del Verona. Un attaccante straordinario capace di riciclarsi ancora come bomber implacabile d'area di rigore trascinando gli scaligeri a pochi passi dalla zona Europa. Tutta l'Italia chiedeva la convocazione in nazionale, ma non è arrivata. 

Zola 3°

COBHAM, ENGLAND - APRIL 17: Gianfranco Zola, Assistant Manager of Chelsea speaks during a Chelsea Press Conference at Stamford Bridge on April 17, 2019 in Cobham, England. (Photo by Harriet Lander/Getty Images)
—  

Terzo posto, appena dietro a Zlatan, aggiudicato da un'autentica leggenda del calcio italiano: Gianfranco Zola. Il campione del Cagliari nella stagione 2004/2005 aveva 38 anni. Con 10 mesi e 24 giorni in più ha trovato il modo di segnare la sua ultima doppietta. E non a una squadra a caso ma alla Juve. Una bellissima soddisfazione per il giocatore che aveva sempre sognato di chiudere nella sua Sardegna.

Totti 1°

(Photo by Giuseppe Maffia/NurPhoto via Getty Images)
—  

Zlatan ha un obiettivo: spodestare Francesco Totti e il suo record europeo (e non solo in Serie A) (dal 2000 ad oggi) della doppietta più anziana. L'ex capitano giallorosso fece piangere due curve: quella del Torino perché era sicura di vincere una partita quasi finita. Totti invece entra in campo, in pochi minuti ne fa due e fa piangere anche i suoi di tifosi consapevoli che quello sarà uno degli ultimi momenti in cui lo vedranno in campo. A 39 anni, 6 mesi e 24 sigla una impresa straordinaria.