Ibra allontana il ritiro e spaventa i Galaxy: “Godetevi la mia presenza, finchè dura…”

Lo svedese terminerà la sua carriera in MLS? Non è detto. Le ultime dichiarazioni di Zlatan lasciano presagire la possibilità di un clamoroso addio ai Galaxy. Magari per tornare in Europa?

di Redazione Il Posticipo

Ibra è tornato. In campo, dopo lo stop a causa del campo sintetico dei Seattle Sounders, ma anche fuori, con le solite dichiarazioni. Un sollievo, dato che le ultime notizie, tra il forfait per protesta contro il campo e il fallimento del suo marchio di abbigliamento, avevano fatto temere che per la prima volta la stella dello svedese si potesse offuscare. Un’impressione che forse hanno avuto anche negli USA, dato che a fine match qualcuno gli ha chiesto…del suo ritiro e se questo potrà avvenire proprio a Los Angeles. Una domanda che naturalmente ha generato una risposta…alla Ibra. Che però non ha chiarito per nulla le intenzioni dello svedese…

AMORE ETERNO…FINCHÈ DURA – “Finire la carriera ai Galaxy? Vedremo, perchè adesso mi sento molto bene. Ho avuto un infortunio grave, ma poi se ne sono tutti dimenticati perchè tre mesi dopo ho dimostrato di essere ancora vivo. Anzi, per la precisione l’ho fatto due minuti dopo essere arrivato qui“. Ogni riferimento alla clamorosa rete nel derby all’esordio in MLS non è per nulla casuale. “Mi sento bene, sono fresco e sono felice. Mi piacciono i compagni di squadra, mi piacciono le persone che ho intorno e mi piace la città. Voglio aiutare il club e i miei compagni a vincere“. Los Angeles fino alla fine, dunque? “Al momento sono qui, quindi godetevi la mia presenza finchè dura“.

SFIDA – Ecco, non proprio un “sì” convinto alla permanenza in MLS. Perchè, da quel che dichiara e che è stato raccolto da ESPN, Ibra ha ancora voglia di mettersi in gioco. Di sfidare se stesso e i suoi limiti. “Voglio giocare finchè potrò, perchè dopo l’infortunio mi hanno detto che non avrei potuto più giocare. Amo quel che faccio e voglio farlo a lungo. Ovviamente però c’è la parte fisica della questione e se il fisico non risponde più è ora di dire ‘ok, ho fatto il mio lavoro’ e fermarsi. Ma non sono ancora arrivato a quel punto e mi sento bene“. Non è dunque da escludere che, prima o poi, il colosso di Malmö non possa mettere di nuovo piede in Europa, magari per un ultimo assalto alla Champions.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy