Ibra al Bernabeu? Una possibilità…Real!

Ibra al Bernabeu? Una possibilità…Real!

Crisi nera, mal di gol e una squadra poco cattiva. Come può il Real Madrid risolvere tutti questi problemi in un colpo solo? Basta rivolgersi…allo svedese giusto!

di Redazione Il Posticipo

Il Real Madrid latita. Sotto tutti i punti di vista. Non vince, segna poco e non sembra mettere in campo neanche la cattiveria necessaria per una Liga che, giornata dopo giornata, si sta rivelando sempre più complicata. Soluzioni? Lopetegui balla assieme alla sua panchina e il mercato è molto lontano. E non è neanche detto che l’arrivo di una nuova stella risolva di colpo tutti i problemi delle Merengues. Del resto, esiste un calciatore in grado di coniugare quasi con assoluta certezza vittorie, reti e cattiveria agonistica? A ben vedere forse sì. Ed ecco perché, secondo Cadena Cope, Florentino Perez starebbe pensando a…qualche mese di Ibra.

QUALCHE MESE – Una possibilità neanche troppo remota, considerando che tra poco più di un mese si chiuderà il campionato MLS e lo svedese potrà così accordarsi, previo consenso dei Galaxy, con un altro club per giocare durante la cosiddetta off-season. Ma sarebbe la mossa giusta? A farsi un paio di calcoli, probabilmente sì. Se è la vittoria che manca, basta pensare alla bacheca di Zlatan. In una stagione in Spagna, ai tempi del Barça, lo svedese ha portato a casa una Liga e la sua carriera dimostra che il colosso di Malmö sa trascinare qualsiasi squadra verso l’obiettivo. Esattamente come sta facendo con i Galaxy verso i playoff.

GOL E CATTIVERIA – E questo porta dritti dritti al secondo punto. Il gol. Dopo 481 minuti di digiuno, il Real ha di nuovo trovato la porta avversaria ma…con Marcelo. Un attacco, quello dei Blancos, con le polveri decisamente bagnate. Tutto il contrario di quello che sta accadendo a Ibra, che nelle ultime cinque partite è sempre andato a segno, eguagliando un primato del 1996 e portandosi a 22 marcature stagionali. Non cifre alla Cristiano Ronaldo, ma di certo finora migliori di quelle degli attaccanti di Lopetegui. E la cattiveria agonistica? Quella a Zlatan non è mai mancata. Basterebbe vedere la breve clip che riguarda lo svedese postata dall’account ufficiale Twitter della MLS dopo l’ennesima impresa. “Un’altra missione compiuta”. Come un soldato. Un mercenario, direbbe qualcuno. Ma che per le merengues può diventare una possibilità…molto Real.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy