Ian Wright vittima di un hater: “Nessuno li punisce”

L’ex attaccante dell’Arsenal  ha parlato della difficoltà affrontate contro uno dei tanti giovani e irrequieti  “leoni da tastiera”. E questa volta ha pubblicato le offese sul proprio profilo twitter

di Redazione Il Posticipo

Ian Wright vittima di un giovane haters. Come riportato dal Daily Mail, l’ex attaccante dell’Arsenal  ha parlato della difficoltà affrontate contro uno dei tanti giovani e irrequieti  “leoni da tastiera”. Il soggetto in questione lo ha anche subissato di messaggi razzisti e frasi deliranti. Il sedicente “odiatore” è arrivato persino, come riportato dal tabloid, a sperare di contrarre il covid -19 in modo da poterlo contagiare. Wright ha pubblicato le immagini contenenti le frasi che gli sono state rivolte. Risultato: l’hater ha immediatamente rimosso il proprio account.

STANCO – L’ex centravanti di Arsenal. Crystal Palace e West Ham ha perso la pazienza. “Sono messaggi che mi colpiscono duramente. Sono carico di energia e sentimenti positivi, ma sono stanco di porgere l’altra guancia. Se qualcuno mi dicesse le stesse cose in pubblico, probabilmente finirebbe in prigione. Invece questi soggetti possono cercarmi e trovarmi sui social, offendermi e non c’è nulla e nessuno che glielo possa impedire. So che non dovrei guardarli ma Questo è un bambino!!!”.

RAZZISMO – L’ex attaccante ha anche spiegato come i social possano essere veicoli di razzismo: “Non credo che questo fenomeno possa sparire. La gente sa che ne sei stato vittima. Poi magari trovi anche le risposte, ma non sai cosa fare. Si tratta di gente che dovrebbe conoscere la realtà che la circonda”. In questo caso è abbastanza significativo che l’odiatore, almeno come appare dalle foto, sia un ragazzo. Ecco perché l’ex attaccante spinge sull’educazione. “Credo ancora che la formazione sia la chiave e tutto ciò che possiamo fare. Spero solo che e più persone scoprono quando succede. Quindi è necessario il giusto tipo di disciplina e punizione affinché le persone capiscano che non è accettabile e sopportabile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy