Ian Wright contesta la cessione di Lukaku: “Allo United queste cose non dovrebbero accadere”

L’ex attaccante dell’Arsenal contesta la cessione del centravanti belga all’Inter e ritiene che la dirigenza dello United abbia commesso un errore imperdonabile

di Redazione Il Posticipo

La sfida fra Manchester United e Arsenal conserva il suo fascino, anche se un po’ sgualcito. Da diversi anni, infatti, sia i gunners che i red devils si devono accontentare di posizioni di rincalzo: subiscono, e non poco, l’egemonia di City, Chelsea e Liverpool. E Ian Wright, vecchia gloria dell’Arsenal, punta l’indice contro la dirigenza dello United, rea di aver lasciato partire Lukaku.

CRITICO – L’ex centravanti dei Gunners, di numeri nove se ne intende. E, come riportato dal Daily Express, che ha ripreso le sue parole dalla trasmissione Premier League Production, si è lasciato a andare ad alcune considerazioni piuttosto critiche sulla gestione del mercato da parte dei Red Devils. “Certe cose allo United non dovrebbero neanche accadere. A prescindere da cosa pensino i tifosi, prima di vendere un calciatore come Lukaku occorre rimpiazzarlo. Loro non lo hanno fatto. Adesso la gente incolpa Solskjaer, ma credo che debbano prima analizzare le scelte di chi è al comando. Capire chi le ha prese e chiederne il perchè. E poi domandarsi se sono uomini di calcio o d’affari”.

PROGETTO – Un affondo pesantissimo. Wright poi affonda il coltello nella piaga. “Il Manchester United non può avere in campo solo Daniel James in avanti e non può giocare centravanti se si infortuna Rashford. E nè può avere uno come Lingard come alternativa lì davanti. Io mi chiedo cosa stia succedendo”. La discussione poi si sposta sul progetto tecnico. “Non voglio incolpare nessuno, ma la pianificazione non mi pare né chiara nè strutturata. Sono partiti anche Herrera e Fellaini senza che nessuno li sostituisse”. Difficile dargli torto, considerando che Lukaku e Sanchez, con ogni probabilità formeranno la coppia offensiva dell’Inter in casa del Barcellona in Champions League.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy