Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Iago Falque: “Benevento era quello che cercavo. Inzaghi è l’allenatore ideale”

ROME, ITALY - NOVEMBER 08:  Iago Falque (R) of AS Roma competes for the ball with Dusan Basta of SS Lazio during the Serie A match between AS Roma and SS Lazio at Stadio Olimpico on November 8, 2015 in Rome, Italy.  (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Dopo l'esperienza a Torino e Genoa il calciatore è ripartito dal Sannio

Redazione Il Posticipo

Iago Falque e la Roma. Un rapporto ancora vivo nel cuore del calciatore del Benevento, rivelazione delle prime giornate di campionato. Dopo l'esperienza a Torino e Genoa il calciatore è ripartito dal Sannio, dove ha trovato l'ambiente ideale. E adesso vuole provare a fare risultato contro la "sua" squadra.  Le sue parole sono riprese da Sky Sport.

AMBIENTATO - Il ragazzo è molto contento di aver scelto la neopromossa. "Mi sono trovato  bene. Integrarsi è stato facile, abbiamo subito creato un gran bel gruppo". I risultati hanno aiutato. "Con sei punti nelle prime tre partite, l'ambiente è  più tranquillo. Avevo parlato con Inzaghi prima di scegliere Benevento. E ho trovato in lui quello che cercavo. Un allenatore che avesse fiducia nelle mie qualità e che mi permettesse di giocare in un ruolo adatto alle mie caratteristiche".

PROSPETTIVE - L'inizio è stato positivo ma le ambizioni non cambiano. "Il nostro obiettivo è e resta la salvezza, ma siamo una squadra che vuole crescere. Sono rimasto molto colpito dalla voglia di migliorare del club. La società ha compiuto uno sforzo importante per portarmi qui. Anche se siamo una neopromossa, vogliamo giocare un calcio offensivo. Abbiamo giocatori di qualità e delle prospettive che mi hanno convinto ad accettare questo bel progetto. Se tutto andrà per il verso giusto, potremo far divertire la gente".

ROMA - Rivale di turno, la Roma. Una partita speciale. "Una esperienza bellissima, è la squadra più importante nella quale ho giocato. Ho provato l'esperienza della Champions League. Avevamo una squadra impressionante. Peccato che non siamo riusciti a vincere, ma avevamo un potenziale pazzesco". Questa volta però dovrà difendere altri colori giallorossi. "Dovremo essere organizzati e pronti a sfruttare le poche occasioni che ci concederanno. Dobbiamo trovare la giornata giusta e sperare che la Roma sia leggermente meno brillante del solito. Quello che è certo è che il Benevento sarà quello visto nelle ultime settimane, aggressivo, senza paura e con l'obiettivo di fare risultato".