Iago Aspas, il…Totti del Celta per la Roma?

Iago Aspas, attaccante del Celta Vigo, è una vecchia conoscenza di Monchi. Che potrebbe decidere di portare il suo connazionale a Trigoria per migliorare il reparto offensivo.

di Redazione Il Posticipo

In Italia come all’estero, citando Francesco Totti ci si riferisce quasi sempre a due caratteristiche. Alla classe cristallina e alla lealtà sportiva. La prima è indiscutibile, la seconda è stata cementata da venticinque anni di carriera con la stessa maglia, quella della Roma. E quindi quando Jonathan Aspas, fratello di Iago, attaccante del Celta Vigo, dice che l’attaccante dei galiziani è “il Totti del Celta” a quale delle due si riferisce? Con le dovute differenze, probabilmente a entrambe. Iago Aspas è la bandiera de Los Celestes, ma è anche la sorpresa delle ultime stagioni di Liga, in cui ha colpito spesso e anche avversari importanti come il Barça.

SALTO DI QUALITÁ – Una sorpresa per tutti, ma non per Monchi. Che conosce bene il calciatore, avendolo portato a Siviglia nella sua penultima stagione da Direttore Sportivo del club andaluso. Un’esperienza importante per Aspas, che è stato importante nella conquista della (solita) Europa League da parte dei biancorossi, ma che non è bastata per il riscatto dal Liverpool, che allora ne deteneva il cartellino. E quindi il Celta, che proprio ai Reds lo aveva ceduto seppur a malincuore, ha ripreso in casa il figliol prodigo. Che da quel momento, da calciatore talentuoso ma incapace di fare il salto di qualità, è diventato un altro. Reti, assist, ma soprattutto una costanza mai vista nei suoi anni precedenti al Balaidos.

CLAUSOLA – Prestazioni importanti, che gli hanno attirato addosso gli sguardi indiscreti di molte big del calcio europeo. E oltre al Napoli, che conta sulla mediazione dei suoi spagnoli, anche Monchi, lieto di non essersi sbagliato nella valutazione del ragazzo, si mette in fila (seppur in silenzio) per…corteggiare Aspas. Il prezzo è importante, perchè si parla di clausola. Quaranta milioni di euro. Venderlo ad un prezzo più basso? Non se ne parla, il Celta si troverebbe di fronte a una mobilitazione popolare. E c’è anche il “problema” dell’età. Trentuno anni ad agosto, un fatto che però non sembra preoccupare molto le pretendenti allo spagnolo, prontissime a versare ai galiziani la cifra richiesta.

CON UNDER – Dove si inserirebbe Aspas in questa Roma? Con molta probabilità, a destra, a fare da chioccia a Cengiz Under. Il futuro è del turco, sembra abbastanza evidente, ma nei suoi momenti di appannamento la Roma ha evidentemente sofferto l’assenza di un altro esterno di ruolo da quella parte. E avere accanto un calciatore esperto come lo spagnolo può permettere al numero 17 giallorosso di continuare nel suo percorso di maturazione senza troppe pressioni. E poi si arriva alla domanda più importante. Vale la pena spendere 40 milioni per un calciatore di trent’anni? Beh, se i numeri contano qualcosa, le 38 reti nelle ultime due stagioni nella Liga qualcosa la suggeriscono….

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy