I tifosi dell’Everton…vogliono perdere: “Se facciamo punti contro il City l’allenatore se ne deve andare”

I tifosi dell’Everton…vogliono perdere: “Se facciamo punti contro il City l’allenatore se ne deve andare”

I tifosi dell’Everton, in attesa dello scontro con il City chiedono a gran voce una sconfitta. Perché? Beh, tre punti…regalati a Guardiola metterebbero in discussione la volata del Liverpool verso il titolo.

di Redazione Il Posticipo

Quest’anno, in Inghilterra, per la lotta al titolo le favorite sono due: il Liverpool e il Manchester City. I Reds fino a qualche settimana fa avevano guadagnato qualche punto di vantaggio e molti tifosi già gongolavano. Le lunghezze di vantaggio, però, si sono ultimamente ridotte a tre e il sorpasso non sembra impossibile per la squadra di Pep Guardiola. Il City, sulla carta, nell’anticipo serale della ventisettesima giornata, non ha in programma uno scontro facile. L’Everton dovrebbe puntare a una vittoria per uscire dalla crisi. Ma stando a quello che dicono i tifosi dei Toffees, Guardiola non deve preoccuparsi più di tanto di loro: su Twitter i tifosi inneggiano all’harakiri in campo per…rendere più difficile la corsa al titolo per i cugini del Liverpool.

TIFO CONTRO – Classifica alla mano, i Reds sono davanti ai Light Blues di Manchester di soli tre punti. Una sconfitta dell’Everton potrebbe complicare un pochino i piani di Jürgen Klopp: il City raggiungerebbe il Liverpool in classifica e, anzi, addirittura sarebbe virtualmente avanti per via della differenza reti. I tifosi dell’Everton si sbizzarriscono quindi su Twitter: “Se otteniamo anche un solo punto contro il Manchester City, Marco Silva [l’allenatore] se ne deve andare. Un altro utente addirittura azzarda una fanta-formazione nella quale inserisce “la bandierina del calcio d’angolo, un inserviente, uno steward”, una bottiglia di una graditissima bevanda inglese e addirittura il famoso gatto nero che ha invaso il campo nella partita precedente contro il Wolverhampton interrompendo il gioco. Tra l’altro inserisce in formazione anche il vero giocatore dell’Everton Schneiderlin, probabilmente come attestato di poca stima nei suoi confronti.

SPORTIVITÀ E PRIORITÀ – In ogni caso, per usare un modo di dire, i tifosi dell’Everton stanno facendo… i conti senza l’oste. È vero che una vittoria del City proietterebbe il Liverpool sul secondo gradino della classifica ma i Reds giocheranno dopo meno di ventiquattro ore. Contro il Bournemouth. Ad Anfield. È vero che nel calcio tutto è possibile ma, anche se nella peggiore delle ipotesi per i Reds, dovesse spuntarla il Bournemouth ne farebbe le spese proprio… l’Everton che vedrebbe i rossoneri superarli in classifica. Quindi, almeno stavolta, c’è poco da scherzare: è meglio essere sportivi e tifare per la propria squadra piuttosto che finire in decima posizione per non far tenere la testa agli acerrimi rivali. Poi, a ognuno le sue priorità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy