Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

I tifosi dell’Everton rimpiangono Kean con qualche critica ad Ancelotti: “Ecco quello che sa fare quando qualcuno lo fa giocare da titolare…”

(Photo by Tolga Bozoglu - Pool/Getty Images)

Quella del Camp Nou è stata la notte di Mbappè, ma nella festa del PSG entra di diritto anche Moise Kean. I numeri parlano chiaro, quello con il Barça è il gol numero 14 in 25 presenze con i parigini. Non male per chi sembrava capitato al...

Redazione Il Posticipo

Quella del Camp Nou sarà anche stata la notte di Mbappè, ma nella festa del Paris Saint-Germain entra di diritto anche Moise Kean. L'azzurro è l'altro marcatore dei parigini, con la rete del momentaneo 1-3 appena cinque minuti dopo il nuovo vantaggio firmato dal francese. Un gol che lo lancia tra i marcatori italiani più giovani della storia della fase a eliminazione diretta della Champions League, dietro soltanto a Nicolò Zaniolo e a Nicky Ventola. Non male per chi a inizio stagione sembrava capitato al Parco dei Principi quasi per caso, con il compito di fare da riserva a Mauro Icardi o a chiunque giocasse davanti nel PSG di Tuchel. Ora tutto è cambiato e non solo in panchina.

PRESTITO - Per l'ex juventino questa stagione può essere quella della consacrazione. I numeri parlano chiaro, quello con il Barça è il gol numero 14 in 25 presenze con i parigini, staccando Maurito fermo a 6 realizzazioni, ma anche Neymar, a quota 13. Davanti c'è solo l'imprendibile (in tutti i sensi) Mbappè, ma il classe 2000 di Vercelli sta dimostrando che in questo PSG ci può stare eccome. Ma chissà se ci starà anche in futuro... Il suo è un prestito senza un riscatto prefissato, il che significa che a fine stagione l'azzurro dovrebbe tornare all'Everton. Il condizionale è d'obbligo, vuoi perchè Pochettino probabilmente ne chiederà la conferma, ma anche perchè non è detto che l'attaccante abbia tutta questa voglia di rimettere piede a Goodison Park, dopo essere stato scartato prima da Marco Silva e poi da Ancelotti.

 (Photo by Michael Regan/Getty Images)

REAZIONI - E i tifosi dei Toffees che ne pensano? Sono divisi, almeno a guardare le reazioni su Twitter alla prestazione di Kean. Molti si fregano le mani, con la consapevolezza che l'ottima stagione dell'azzurro potrebbe portare addirittura a un'asta per il suo cartellino. "Speriamo che quando lo venderemo valga ancora di più", spiega un tifoso. Ma i rimpianti sono tanti e anche comprensibili... "Non voglio mancare di rispetto al nostro fantastico club, ma dopo aver segnato 14 gol non importa quanto rumore potrà fare Carlo, Kean non tornerà mai dal PSG. Il che dimostra quello che il ragazzo sa fare quando ha qualcuno che gli passa il pallone e che lo fa giocare da titolare con costanza". Insomma, qualche colpa ad Ancelotti i tifosi dell'Everton la danno. E viste le prestazioni di Kean, forse tutti i torti neanche li hanno...