I tifosi dell’Ajax attaccano Sneijder: “Sei un cane falso, ora abbiamo capito perchè tua moglie ti ha lasciato…”

I tifosi dell’Ajax attaccano Sneijder: “Sei un cane falso, ora abbiamo capito perchè tua moglie ti ha lasciato…”

L’eroe del Triplete interista ha pubblicato un video sul suo profilo Instagram mentre, sulla strada per Amsterdam, canta una canzone dal titolo “Utrecht è la mia città”. Il motivo? Rispondere agli ultras dell’Ajax, che lo hanno appena definito “persona non grata” proprio per il suo legame con la città dove è nato…

di Redazione Il Posticipo

La città di Utrecht ha donato al calcio olandese parecchi talenti. Marco van Basten, tre volte Pallone d’Oro e tra i migliori centravanti di tutti i tempi. Hans van Breukelen, portiere della nazionale campione d’Europa 1988. E Wesley Sneijder, eroe del Triplete dell’Inter. L’ex trequartista, come riporta AS, sta vivendo uno scontro frontale con i suoi ex tifosi dell’Ajax. Anzi, ha appena pubblicato un video sul suo profilo Instagram mentre, sulla strada per Amsterdam, canta felicemente una canzone dal titolo “Utrecht è la mia città”. Il motivo? Rispondere al post degli F-Side, gli ultras dell’Ajax, che lo hanno definito “persona non grata” proprio per il suo legame con Utrecht e con il club del luogo dov’è nato.

STORIA – Una lunga lettera, in cui i supporter dei Lancieri spiegano perchè si sentono traditi dall’ex numero 10. “C’era una volta un ragazzino che si chiama Wesley S, che è stato all’Ajax tra il 1991 e il 2007 e che è arrivato a giocare in prima squadra. Nel 2007 se n’è andato al Real Madrid e come ringraziamento ci ha fatto uno splendido video. L’abbiamo osannato e gli abbiamo augurato tutti i migliori successi, sperando che diventasse una grande stella del calcio europeo, il che è avvenuto. Alla fine della sua carriera, però, la sua donna impazzisce, lui comincia a bere e a frequentare la sua triste città di nascita e quel club di m***a che gioca lì. E improvvisamente diventa un tifoso dell’Utrecht, quando parla di tutti i suoi successi non menziona mai quelli ottenuti con l’Ajax, perchè glielo proibiscono i tifosi dell’Utrecht”.

UTRECHT – L’ultimo sgarbo arriva quando, prima del match di coppa tra i due club, Sneijder canta assieme ai tifosi della squadra della sua città. Un qualcosa che a quelli dell’Ajax non va proprio giù. “Si è forse dimenticato che quando giocava con noi veniva spesso minacciato da quegli stessi tifosi e che nemmeno la sua famiglia era al sicuro? Dopodichè annuncia che farà la sua partita di addio…a Utrecht, dove non ha mai giocato. Dimenticandosi del club che lo ha cresciuto e che gli ha dato la possibilità di sfondare, mandando a quel paese tutti i tifosi che lo hanno sostenuto all’inizio della sua carriera. Per tutti questi motivi sei una persona non grata a nord della provinciale N201. Ora abbiamo capito perchè Yolanthe ti ha lasciato: non ci si può fidare dei cani falsi”. Insomma, una lunga storia d’amore…finita decisamente male.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy