Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

I retroscena di Ferdinand: “Moyes ha preferito Fellaini a Thiago Alcantara”

(Photo by Michael Regan/Getty Images)

Sliding doors, esiste anche nel calcio. I tifosi si chiedono ‘come sarebbe andata’ quando una figura di un club rivela un retroscena di mercato. “Nel 2013 lo United poteva prendere Thiago”.

Redazione Il Posticipo

Nel 1998 negli Stati Uniti esce un film che farà la storia non soltanto del cinema ma anche dei… modi di dire: “Sliding doors”. Il film porta lo spettatore a intraprendere inconsapevolmente un viaggio di tutti i possibili “se” e “ma”, di tutti i treni persi e a chiedersi se sia stato un bene o un male, a immaginare tutte le dimensioni parallele e in quale di queste, col tutto sempre mediato dalla propria fantasia, sarebbe stato più felice. Questo succede anche nel calcio, ai tifosi che cominciano a chiedersi ‘come sarebbe andata’ quando una figura di un club rivela un retroscena di mercato. “Nel 2013 lo United poteva prendere Thiago”.

L’ANNO ZERO - L’ex difensore del Manchester United Rio Ferdinand, quando indossava la maglia numero 5, non era solo un giocatore ma era un leader carismatico della squadra. Tutte le figure di spicco passate per Manchester in quegli anni ne hanno un ricordo, positivo o negativo che fosse. Ma Ferdinand non passa mai inosservato. Fatto sta che c’è stata una figura principale nel 2013 che non ha voluto dargli retta: David Moyes. Moyes, quello dell’Anno Zero, il primo a prendersi la briga di guidare i red devils dopo Ferguson: non ha voluto dare retta a uno dei suoi uomini di fiducia.

L’UNO E L’ALTRO - Come riporta Goal, nel proprio canale YouTube, Vibe with FIVE, Ferdinand racconta come abbia... intavolato la trattativa: “Prima di lasciare il Barcellona, Thiago mi ha chiamato. Parlava un fluente inglese, avevamo giocato contro in tournée contro il Barça ed era qualcosa di surreale. Noi lo conoscevamo bene. David De Gea gli aveva dato il mio numero. Così mi ha chiamato e mi ha detto: ‘Rio, mi piacerebbe venire a giocare al Manchester United, puoi parlare con qualcuno?’. Così ho parlato con Moyes e Woodward. Hanno detto di no, che erano già a posto con un altro pario di colpi piazzati sul mercato”. Thiago sollecita ancora il centrale, ma la dirigenza è irremovibile. Alla fine dovrà sentirsi dire, impotente, che Guardiola se lo sarebbe portato al Bayern. In quell’estate, per la cronaca, lo United prende Marouane Fellaini. Abbastanza per mordersi le mani...