Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

I Rangers, lo scudetto…e il Papa: in Scozia monta la polemica sui festeggiamenti dei blu di Glasgow

 (Photo by Christopher Furlong/Getty Images)

L'Old Firm non è solo calcio, bensì molto di più. La storia dei due grandi club di Glasgow è anche quella dello scontro mai del tutto sopito tra cattolici e protestanti. E nei festeggiamenti dei Rangers ci va di mezzo il Papa, causando polemiche

Francesco Cavallini

Vincere il campionato dopo nove stagioni, con in mezzo un fallimento e la ripartenza dal fondo della piramide calcistica, togliendo la possibilità agli odiati cugini di prendersi in solitaria il record di titoli consecutivi vinti. Non c'è da sorprendersi se nella Glasgow blu, quella dei Rangers, è scattata una festa che non ha avuto eguali, nonostante ci si trovi ancora alle prese con la pandemia. Tra strani incidenti (la foto divenuta virale di un tifoso dei Gers arrivato chissà come in cima a un lampione a parecchi metri da terra) e qualche problema di ordine pubblico, c'è stato ovviamente anche modo di prendere in giro il Celtic, che mai come in questa stagione non è sembrato in grado di impensierire la squadra di Gerrard.

OLD FIRM - Ma a Glasgow, l'Old Firm non è solo calcio, bensì molto di più. La storia dei due grandi club cittadini (ci sono anche il Partick Thistle e il Queen's Park, anche se non se li ricorda mai nessuno) è anche quella dello scontro mai del tutto sopito tra cattolici e protestanti, tra chi si sente rappresentato dal Regno Unito e chi invece è molto vicino alla causa irlandese. Un qualcosa che nel corso degli anni ha causato incidenti anche gravissimi e che, nonostante l'atmosfera ora sia decisamente meno pesante, continua a permeare la rivalità tra i due club. E nei festeggiamenti dei Rangers, come riporta il Sun, ci va di mezzo perino...il Papa, causando una serie di polemiche. Alcuni video comparsi in rete riprendono infatti la festa nello spogliatoio dei blu, intenti a cantare Sweet Caroline, il celebre brano di Neil Diamond.

 (Photo by Ian MacNicol/Getty Images)

IL PAPA - Molti tifosi del Celtic, però, hanno notato che il ritornello viene...arrangiato con cori che suonano molto simili a "fuck the Pope", uno degli insulti settari che da oltre cento anni fanno parte dello scambio di opinioni non proprio serenissimo tra i supporter dei due club. Una frase che nel corso degli anni è stata inserita più o meno in tutte le canzoni simbolo del club e che ha sempre causato parecchia indignazione quando detta in pubblico, come dimostra il caso di Gascoigne, pizzicato nel 2019 a cantarla in un bar in Spagna frequentato dai tifosi dei blu. Ed è subito caso, al punto che i Rangers hanno dovuto emettere un comunicato in cui si spiega che non solo i calciatori non stavano utilizzando quell'espressione, ma che tra i Gers ci sono anche calciatori cattolici, che quindi non avrebbero mai fatto qualcosa del genere. Un atto dovuto, anche perchè la polizia di Glasgow, sempre molto attenta ai problemi di settarismo in città, ha aperto un'inchiesta. Insomma, l'Old Firm non si smentisce mai...