I maghi del mercato di riparazione: l’Elazigspor compra 22 calciatori…in due ore!

I maghi del mercato di riparazione: l’Elazigspor compra 22 calciatori…in due ore!

Bastano due ore per sfruttare la finestra invernale di calciomercato? Se sei l’Elazigspor, bastano e avanzano. Il club turco, in solamente due ore, è riuscito a portare in rosa ben ventidue giocatori.

di Redazione Il Posticipo

Rinforzare la squadra nella sessione di calciomercato invernale non è mai facile. Sono poche le società pronte a privarsi di un proprio giocatore a metà stagione, ancor di meno i calciatori convinti ad accettare una nuova sfida in un ambiente tutto da scoprire. Un discorso che vale per tutti, tranne che per l’Elazigspor. Il club turco, nel mercato invernale, ha stabilito un nuovo record di acquisti.

RECORD – Ventidue calciatori inseriti in squadra a gennaio. E non è tutto. Perché se già basterebbe questo dato per finire sulle prime pagine dei giornali, ce n’è un altro che rischia di far finire il club turco nella storia. O perlomeno, nel Guinness dei Primati. Tutte le trattative per ogni calciatore portato in squadra sono state chiuse nel giro di due ore. Un dato che non lascia spazio all’immaginazione. Dei ventidue giocatori che si sono uniti all’Elazigspor, impegnato nella seconda divisione turca, dodici sono stati acquistati a titolo definitivo, dieci, invece, in prestito. Ma perchè si sono rese necessarie queste due ore di lucida follia? L’Elazigspor non poteva pensarci prima? O ci si è accorti troppo tardi che la squadra non era abbastanza competitiva?

DIVIETO –  Nessun ripensamento dell’ultima ora. Il club si è mosso così in ritardo sul mercato per via di un divieto della Federazione calcistica della Turchia, che, fino a poche ore prima della fine del calciomercato, ha impedito al club di tesserare nuovi giocatori. “Vorrei ringraziare chiunque nel club abbia aiutato a realizzare questa impresa”, dice l’ex presidente del club, riportato da ESPN. “Eravamo sia in contatto con la Federazione, per porre fine al divieto, e sia con i calciatori che volevamo portare in rosa. Una volta tolto il divieto, siamo riusciti a contattare i giocatori e completare i trasferimenti in due ore”. L’allenatore dell’Elazigspor, adesso, non potrà certo lamentarsi di una rosa corta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy