Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

I grandi tridenti: ecco quelli che hanno scritto la storia degli ultimi anni

MADRID, SPAIN - MARCH 15:  Gareth Bale of Real Madrid celebrates with Cristiano Ronaldo and Karim Benzema  after scoring Real's opening goal during the La Liga match between Real Madrid CF and Levante UD at Estadio Santiago Bernabeu on March 15, 2015 in Madrid, Spain.  (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

Messi, Neymar e Mbappé. Negli anni ci sono state tanti tridenti capaci di scrivere la storia

Redazione Il Posticipo

BBC

MADRID, SPAIN - MARCH 15:  Gareth Bale of Real Madrid celebrates with Cristiano Ronaldo and Karim Benzema  after scoring Real's opening goal during the La Liga match between Real Madrid CF and Levante UD at Estadio Santiago Bernabeu on March 15, 2015 in Madrid, Spain.  (Photo by Denis Doyle/Getty Images)
—  

Messi Neymar e Mbappè, o come alternatva, Cristiano Ronaldo. Sarebbe un tridente capace di scrivere la storia. Del resto, il portoghese ha già fatto parte della BBC, l'attacco formato con Bale e Benzema che con il Real Madrid ha portato tre Champions consecutive dal 2016 al 2018. E tutti hanno apposto la loro firma sul trofeo. Ronaldo, con il rigore decisivo nella "rivincita" nel derby di Madrid e a Cardiff. Nel 2018 invece il timbro sulla vittoria arriva da Bale e Benzema, complice... Karius che assiste il francese e non trattiene il tiro dalla distanza del gallese. Ma negli anni ci sono state tante altre connection di...tre punte capaci di scrivere la storia.

United

 (Photo by Alex Livesey/Getty Images)
—  

Del resto, CR7 ha già fatto parte di un altro tridente di quelli indimenticabili, quello di uno dei Manchester United più spettacolari di sempre. Una squadra fortissima, con Rooney centravanti e due "tenori" come Tevez e Cristiano Ronaldo al fianco. Quanto basta per portarsi a casa una Champions.

SCUDETTO

 Mandatory Credit: Grazia Neri/ALLSPORT
—  

Partendo dall'inizio del XXI secolo, non si può dimenticare il tridente che permette alla Roma di tornare a vincere lo scudetto. I giallorossi guidati da Fabio Capello hanno a disposizione un giovanissimo ma già straordinario numero 10 e due centravanti come Batistuta e Montella che si alternano con Delvecchio. Formula vincente per una squadra che forse ha vinto meno di quel che poteva.

BRASILE 2002

 (Photo by Andreas Rentz/Bongarts/Getty Images)
—  

Più che un tridente, un'arma illegale. Tre palloni d'Oro, un solo mondiale. Ronaldo, Ronaldinho e Rivaldo hanno guidato il Brasile alla conquista del Mondiale nel 2002. Una delle batterie più forti di sempre, che guida i verdeoro alla ultima vittoria Mondiale. Ronaldo, in quella occasione, segna più di quanto gioca. Ne fa 8, in sette partite. Ronaldinho e Rivaldo daranno il loro contributo in termini di gol e assist. Immarcabili.

TRIPLETE

 BARCELONA, SPAIN - MARCH 22: Thierry Henry (L) of Barcelona celebrates scores his sides third goal with his teammate Lionel Messi during the La Liga match between Barcelona and Malaga at the Camp Nou Stadium on March 22, 2009 in Barcelona, Spain. (Photo by Jasper Juinen/Getty Images)
—  

Il Barcellona di Guardiola domina con uno stile di gioco che richiama molto le parole di Rooney. Un 10 e due esterni. I protagonisti in questione sono Messi, Eto'o ed Henry. Tre fenomeni che attaccano lo spazio con movimenti coordinati. Nel 2008/2009 i tre raggiungono "quota 100" dividendosi quasi equamente i gol a testimonianza della coralità del gioco. E portano a casa Champions, Liga e Copa del Rey.

MSN

 MILAN, ITALY - OCTOBER 22: (L-R) Andres Iniesta, Neymar and Lionel Messi of FC Barcelona during the UEFA Champions League Group H match between AC Milan and Barcelona at Stadio Giuseppe Meazza on October 22, 2013 in Milan, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)
—  

Il tridente... "illegale" più moderno è quello formato da Messi, Suarez e Neymar. Un trio tutto sudamericano che ha regalato stagioni e giocate indimenticabili ai tifosi del Barcellona. Insieme, qualcosa come 364 gol in 450 presenze. Uno dei tridenti più forti del decennio che non a caso centra il triplete come ricorda bene la juventus, vittima della finale di Berlino. In tre anni insieme, la MSN ha vinto una Champions, 3 coppe del Re, un Mondiale per Club, due campionati spagnoli.

REDS

 (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)
—  

Non segnano moltissimo, ma sono tremendamente efficaci. Quanto basta per esaltare il gioco collettivo di Klopp che pur avendo un tridente che segna meno degli altri, ha nel collettivo straordinario l'arma in più per sopraffare gli avversari. Il Liverpool ha beneficiato delle reti di Salah e Manè, mentre Firmino perfettamente integrati nel sistema di gioco.