calcio

I grandi amori non si scordano mai: anche i giocatori hanno un cuore…e tornano a casa!

Altro che mercenari: i calciatori hanno, eccome, una squadra del cuore. Una a cui resistere, se chiama, diviene impossibile.

Redazione Il Posticipo

Il primo amore non si scorda mai, oppure certi amori fanno giri immensi e poi ritornano. In ogni caso, PaoloRossi conferma la tendenza che i calciatori hanno, eccome, una squadra del cuore. Una a cui resistere, se chiama, diviene impossibile. La nomina a dirigente del "suo" Vicenza del Pablito del Mundial 1982 è l’ennesimo esempio del legame profondo che unisce alcuni calciatori alle loro squadre d’origine.

Potresti esserti perso